Gio, 13 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Recovery Plan, è il Portogallo il primo Paese ad inviare il piano

Ora la Commissione europea avrà tempo due mesi per valutarlo. Chi riceverà subito il via libera dall’Unione europea incasserà prima l’anticipo del 13% dei fondi

Il Portogallo è il primo Paese a inviare il proprio Recovery Plan alla Commissione europea che ora avrà tempo due mesi per valutarlo e decidere se è meritevole di ricevere i tanto agognati fondi europei che serviranno per la ripresa economica dopo la pandemia. Ad annunciarlo è la presidente Ursula von der Leyen su Twitter.

Il governo portoghese era da tempo annoverato tra i più avanti nella scrittura del piano e addirittura nei mesi scorsi era stata anche aperta una consultazione pubblica sul piano per raccogliere pareri e critiche. Il fatto di arrivare per primi è importante visto che chi prima riceverà il via libera dall’Unione europea prima incasserà l’anticipo del 13% dei fondi.

Lisbona riceverà poco più di 16 miliardi di euro entro il 2026, in gran parte sussidi.

Il recovery plan portoghese prevede di spendere più del 17% delle risorse sulla sanità, poco meno per un piano sugli alloggi alle fasce più deboli della popolazione e circa l’8% dei fondi per combattere la povertà e le disuguaglianze.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/TIAGO PETINGA

LEGGI ANCHE: Recovery, ecco la bozza del Pnrr da 191,5 miliardi

Ti potrebbe interessare anche:

Piazza Affari fa l’altalena ma poi chiude in leggero rialzo
Recupera alla fine Enel, male Eni e Tenaris. Impennata per Nexi e …
Traffico aereo, Enav solleva la testa: l’utile netto inverte il trend e raggiunge quota 11,8 milioni
La società ha raggiunto quota 189 milioni e segna +10,2%, al di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: