Gio, 13 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Australia, la banca centrale lascia tutto invariato. Eventuali cambiamenti a luglio

Il principale tasso di riferimento rimane fermo allo 0,10% così come anche il target dei rendimenti dei titoli di Stato australiani a tre anni

Tutto invariato. La Reserve Bank of Australia ha annunciato di aver lasciato il principale tasso di riferimento fermo allo 0,10%, così come resta allo 0,10% il target dei rendimenti dei titoli di Stato australiani a tre anni.

Eventuali cambiamenti saranno valutati tra tre mesi. L’RBA ha infatti comunicato che valuterà nella riunione di luglio se lasciare come bond di riferimento per il target dei tassi a tre anni il titolo di Stato con scadenza nell’aprile del 2024 o se sostituirlo con il bond a scadenza successiva, a novembre del 2024.

In occasione del meeting di luglio, l’RBA deciderà anche come procedere con gli acquisti futuri dei bond, dopo aver completato la seconda tranche di acquisti di bond per 100 miliardi di dollari australiani, nell’ambito del piano di Quantitative easing.

L’istituto ha sottolineato che la ripresa dell’economia australiana si sta rivelando più forte delle attese e che dovrebbe continuare così senza sorprese. Un aumento dell’inflazione e dei salari è atteso, ma è probabile che sia modesto e avvenga in modo graduale. I tassi di interesse rimarranno ai livelli attuali fino a quando l’inflazione non raggiungerà il target, compreso tra il 2 e il 3%, ovvero almeno fino al 2024.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/LUIS ASCUI AUSTRALIA AND NEW ZEALAND OUT

Ti potrebbe interessare anche:

Azimut, l’utile balza a 96,8 mln nel primo trimestre 2021. I ricavi crescono a 273,5 milioni
Approvata la distribuzione di un dividendo totale ordinario di un euro per …
Prysmian, l’utile balza a 76 milioni euro nel primo trimestre 2021
I ricavi di gruppo sono ammontati a 2.810 milioni. A mostrare i segnali più …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: