Ven, 07 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Mps, il titolo schizza a +5% dopo il rumor della dote fiscale più ricca

La dote fiscale che il governo Draghi sarebbe pronto a elargire al potenziale acquirente della banca senese sarebbe salita da 2,1 a 3,2 miliardi di euro. Il mercato scommette su deal con UniCredit

Riflettori puntati oggi su Monte dei Paschi di Siena con il titolo che schizza in Borsa di oltre il 5%. Il motivo? Le indiscrezioni, riportate da La Repubblica, secondo cui la dote fiscale che il governo Draghi sarebbe pronto a elargire al potenziale acquirente della banca senese, sarebbe salita da 2,1 a 3,2 miliardi di euro. Il totale delle agevolazioni fiscali a favore di chi si accollerebbe il Monte di Stato, avrebbe ora un valore di circa 7 miliardi.

E torna in auge l’ipotesi delle nozze con UniCredit. Più informazioni si conosceranno probabilmente dopodomani giovedì 6 maggio, quando Piazza Gae Aulenti presenterà i conti del primo trimestre e quando forse il Ceo Orcel darà qualche prima indicazione sulle scelte strategiche che porterà avanti nei prossimi trimestri, in primis sul fronte M&A.

«Sulla base dei nostri calcoli – si legge ancora nella nota di Equita SIMin caso di M&A tra UniCredit e Mps, il beneficio dalla conversione delle DTA ammonterebbe a 3,4 miliardi (1,1 miliardi circa in più rispetto alla norma vigente), con un impatto sul CET1 della combined entity stimato in 90 punti base circa (rispetto a precedenti 60 punti base)».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/MATTEO BAZZI

Ti potrebbe interessare anche:

Lavoro, Save the Children denuncia: “nell’anno del Covid 96 mila mamme italiane lo hanno perso”
Quattro su cinque hanno figli con meno di cinque anni. Le Regioni più …
Cina: il Pmi servizi vede ad aprile l’espansione più forte in quattro mesi
Le esportazioni sono in rialzo di oltre il 32%. Ancora in contrazione …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: