Gio, 24 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Lavoro, Save the Children denuncia: “nell’anno del Covid 96 mila mamme italiane lo hanno perso”

Quattro su cinque hanno figli con meno di cinque anni. Le Regioni più virtuose sono quelle del Nord, con al top Bolzano, Treno e Valle d’Aosta

Nell’anno del Covid in Italia sono 96 mila le mamme con figli minori che hanno perso il lavoro. Lo denuncia Save the Children secondo cui tra queste quattro su cinque hanno figli con meno di cinque anni. Sono quelle mamme che a causa della necessità di seguire i bambini più piccoli hanno dovuto rinunciare al lavoro o ne sono state espulse. D’altronde la quasi totalità, 90 mila su 96 mila, erano già occupate part-time prima della pandemia.

Il quadro emerge dal sesto Rapporto Le Equilibriste: la maternità in Italia 2021, diffuso in occasione della Festa della Mamma, da Save the Children sulle mamme in Italia che, oltre a sottolineare le difficoltà affrontate dalle donne con figli in un anno tanto difficile, come il 2020, fa emergere ancora una volta il gap tra Nord e Sud del Paese.

Il Rapporto include l’Indice delle Madri che identifica le Regioni che si impegnano, di più o di meno, a sostenere la maternità in Italia. Elaborato dall‘Istat per Save the Children, l’Indice valuta nello specifico, attraverso 11 indicatori, la condizione delle madri in tre diverse aree: quella della cura, del lavoro e dei servizi. Anche quest’anno sono le Regioni del Nord ad essere più mother friendly: qui si registrano dati ben oltre la media nazionale, rispetto a quelle del Sud, dove tutti e tre gli indicatori si posizionano al di sotto di tale media.

Le Regioni più virtuose sono le Province Autonome di Bolzano e Trento, seguite da Valle d’Aosta, Emilia-Romagna, All’opposto, fanalino di coda sono Campania, Calabria e Sicilia precedute dalla Basilicata. Per le Regioni del Mezzogiorno l’indice composito mostra sempre valori sotto 93, anche se il trend sembra in lieve miglioramento.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Bce, la ripresa si rafforza ma attenzione alle varianti
Bisogna mantenere condizioni di finanziamento favorevoli per ridurre l’incertezza e rafforzare la …
Sanità, sei no-vax? Ed io non ti faccio lavorare. In Calabria sospesi 15 operatori sanitari
Il commissario dell'Asp di Reggio Calabria li aveva prima diffidati chiedendo loro …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: