Gio, 02 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Modello 730 precompilato, in arrivo il 10 maggio: tutto quello che c’è da sapere

Ci sono nuove voci per le spese detraibili

Il 10 maggio sarà pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate il nuovo modello 730 precompilato, contenente una maggiore quantità di dati e voci di spesa, come per esempio quella relativa alla scuola. Il direttore dell’Agenzia, Ernesto Maria Ruffini, ha spiegato che si è registrato un incremento costante delle dichiarazioni trasmesse direttamente dal cittadino senza intermediari nel corso del tempo: «da 1,4 milioni nel 2015 a 3,8 milioni nel 2020 – ha spiegato – pari a oltre il 17% del totale dei 730 ricevuti».

Tra le novità del nuovo modello spiccano quelle dedicate alle spese detraibili: ci saranno nuove voci, dove inserire i costi sostenuti che danno diritto a una detrazione d’imposta e che quindi possono essere sottratti dal reddito complessivo. Ci sono: le spese per l’istruzione scolastica, con la comunicazione da parte degli istituti scolastici che per ora è facoltativa ma sarà obbligatoria dal 2022, e automatica dal 2023; poi tornano le spese sanitarie e i relativi rimborsi, i contributi versati per i lavoratori domestici e le spese funebri. Inoltre sono presenti nel precompilato anche gli interessi passivi sui mutui, i premi assicurativi, i contributi previdenziali, i contributi versati alle forme di previdenza complementare, e le erogazioni liberali. Queste ultime rivolte a istituti scolastici, a favore di Onlus, associazioni di promozione sociale, alcune fondazioni e associazioni riconosciute.

Una parte del 730 è dedicata al patrimonio edilizio: ci sono indicate le spese per interventi di recupero, per misure antisismiche, per l’arredo degli immobili ristrutturati e per interventi finalizzati al risparmio energetico, oltre a interventi di sistemazione verde e la quota detraibile del bonus vacanze.

Dal primo gennaio 2022 sarà messa a disposizione dei contribuenti anche la dichiarazione annuale Iva.

Ruffini ha annunciato inoltre un nuovo servizio web di precompilazione e invio della dichiarazione di successione e della domanda di volture catastali, che sarà reso disponibile nel corso di quest’anno.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche: 

Bonus prima casa, ecco chi può richiederlo due volte
La Cassazione ha confermato una serie di situazioni nelle quali le coppie …
Pagamenti in contanti: dal 1 gennaio si abbassa il tetto
Calano in compenso le multe previste, dai duemila attuali ai 1000 euro …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: