Mar, 07 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

La chimica nella vita reale: Aget Service leader del settore

L’azienda della provincia di Bologna opera da oltre 25 anni per offrire a clienti e consumatori prodotti sempre innovativi

Guardare sempre avanti e realizzare cose che ancora non esistono: ecco qual è il segreto del successo di Aget Service e della sua attività chimica applicata alla quotidianità. Ce ne parla il Ceo dott. Giorgio Salvi.

Aget Service nasce nel 1995 quando il dott. Salvi, allora responsabile del laboratorio chimico di un’azienda, viene chiamato da una realtà del mondo ottico per la creazione di una formula per la pulizia delle lenti degli occhiali che avesse particolari caratteristiche. Quello, iniziato in un primo capannone che ancora oggi è sede dell’azienda, è stato l’input che ha dato vita ad Aget insieme ad un socio e quella realtà è tutt’oggi uno dei clienti più importanti.

Rivolgendosi sempre di più al mercato internazionale, Aget lavora su diversi core business nel mondo della chimica. Il principale tra questi è la produzione di prodotti per l’ottica e per le lenti degli occhiali. In un negozio di ottica l’80/90% dei flaconi con sopra i brand più importanti contiene prodotti creati dall’azienda della provincia bolognese. Nell’ultimo anno Aget, testando il prodotto in laboratori molto importanti dei leader di mercato, ha fornito una formula unica per efficacia per l’anti-appannamento delle lenti dovuto all’uso delle mascherine.

Un secondo core business che si è rivelato molto attuale è quello degli igienizzanti, un ambito a cui l’azienda si dedica già dal 1999. Dopo due anni di ricerca e valutazioni, il prodotto offerto da Aget è stato quello che si è rivelato più performante e per questo scelto da una nota realtà multinazionale. Nel 2009, con l’avvento dell’ondata di SARS, l’igienizzante ha vissuto una vera e propria esplosione e nel 2010 l’azienda ha studiato una seconda formula la cui produzione, visti i numeri di richiesta importanti, è stata poi trasferita all’interno degli stabilimenti dell’azienda cliente.

Sempre nell’ambito degli igienizzanti, uno dei progetti futuri dell’azienda è quello di realizzare un disinfettante che contenga principi attivi non ancora presenti sul mercato e senza alcool. Con l’avvento del Covid-19, inoltre, già a fine gennaio, quando la pandemia non era ancora sbarcata ufficialmente in Italia, Aget è stata la prima ad essere presente sul mercato italiano con mascherine lavabili e riutilizzabili, grazie alla collaborazione con un fornitore.

Il punto di forza maggiore dell’azienda è proprio questa continua ricerca al fine di soddisfare le esigenze dei clienti e dei consumatori. In mercati dove tutto è presente, Aget punta ad offrire prodotti che siano sempre innovativi e che si differenzino.

Aget, inoltre, è, in risposta anche alle richieste dei clienti, sempre più attenta all’ambiente e ai prodotti green. Guardando in questa direzione, l’azienda propone imballi e flaconi di plastica sostenibili e utilizza inchiostri ecologici per le etichette.

Ti potrebbero interessare anche:

Smart working nel privato, accordo raggiunto tra Governo e parti sociali
Il documento prevede la sottoscrizione di un accordo individuale dove si dovranno …
Goldman Sachs, l’ad lancia l’allarme: “le decisioni del Congresso Usa e della Fed più rilevanti del Covid sull’economia”
"Sull'inflazione è possibile che gli investitori non abbiano scontato del tutto la …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: