Mer, 08 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Industria Chimica Panzeri: presente in tutto il mondo con alla guida la terza generazione

L’azienda della provincia bergamasca ha saputo evolversi stando sempre al passo con i tempi

Industria Chimica Panzeri: da un’origine artigianale oggi un top player mondiale dell’ambito della chimica. Ce ne parla il Ceo Andrea Panzeri.

Industria Chimica Panzeri nasce, come realtà artigianale, negli anni Trenta dedicandosi al commercio di prodotti del settore della detergenza. Mantenendo la sua natura familiare e padronale, da quella prima connotazione, l’azienda lombarda ha saputo reinventarsi con lungimiranza e programmazione, costruendosi una nuova dimensione differenziata e specializzata nel contesto nazionale e internazionale.

Presente oggi nei cinque continenti, in 75/80 Paesi, Industria Chimica Panzeri ha introdotto in modo progressivo la produzione di particolari componenti detti tensioattivi non ionici che trovano applicazione in svariati settori. Tra questi i più importanti sono quello industriale, tessile, cosmetico e del personale care, tricologico, della detergenza e dell’household, a cui si aggiungono ulteriori settori minori. Con questo tipo di prodotto l’azienda ha saputo espandere in modo strategico il proprio bacino di utenza al di fuori del mercato nazionale, ormai saturo, raggiungendo il Far East, il Middle East e il Sud America.

Alla crescita commerciale Industria Chimica Panzeri ha associato importanti riconoscimenti e traguardi nell’ambito dell’ecologia e della sostenibilità ambientale. A questi si aggiungono le numerose iniziative e partnership con realtà sportive di spicco portate avanti nell’ultimo decennio: il nome dell’azienda ha partecipato, per citare alcuni esempi, al Rally di Monda, alla Moto3, alla Moto2, al Super Bike, per il motociclismo, e alla serie A1 femminile di pallavolo.

Per il futuro Industria Chimica Panzeri proseguirà il suo percorso per la valorizzazione ulteriore di specialties tailor made, soprattutto per il settore del personal care, sfruttando il suo importante know how difficilmente aggredibile dai competitors stranieri. E, ovviamente, continuare a fornire un servizio efficiente, flessibile, elastico e duttile sulle esigenze del cliente.

Ti potrebbero interessare anche:

Giappone, rivisto al ribasso il Pil: -0,9% nel terzo trimestre a causa del Covid
Il dato è superiore al -0,8% della stima preliminare diffusa a metà …
Partenza fiacca per Piazza Affari e le Borse europee
Sullo sfondo ancora la variante Omicron: secondo gli esperti dovrebbe essere più …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: