Lun, 14 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Formaggi, crolla l’export italiano: -8,3% in quantità e -9,3% in valore nei primi due mesi 2021

L’andamento negativo è dovuto principalmente al crollo dell’export negli Usa (-30%) e in Giappone (-38%)

Crolla l’export dei formaggi italiani che, dopo anni di continua crescita, hanno iniziato il 2021 in perdita, segnando un -8,3% in quantità e un -9,3% in valore nei primi due mesi dell’anno. In particolare a gennaio si è registrato un -11% in volume e un -18% in valore rispetto al gennaio 2020, mentre più ridimensionato è stato il calo di febbraio. A dirlo sono i dati di Alleanza Cooperative Agroalimentari sui dati del commercio con l’estero relativi ai primi due mesi del 2021 resi noti dall’Istat (guarda qui).

L’andamento negativo è dovuto principalmente al crollo dell’export negli Usa (-30%) e in Giappone (-38%), oltre che a un significativo calo di quello europeo con un focus soprattutto su Francia (-4,1%), Germania (-5,9%), Spagna (-19,3%), per una diminuzione complessiva nella Ue a 27 pari al 5,9%.

«I dati di febbraio – commenta il coordinatore del settore lattiero-caseario di Alleanza Cooperative Agroalimentari Giovanni Guarneri – confermano le difficoltà commerciali collegate alla chiusura dei canali del food service, dove i prodotti italiani sono principalmente distribuiti, ma confidiamo in una graduale ripresa collegata alle riaperture».

Nei primi mesi del 2021 le esportazioni italiane risultano invece in crescita del 123,4% in Cina, Paese in cui aumentano in particolare gli acquisti di Grana e Parmigiano, e del 23,2% in Canada dopo il crollo del 2019.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Real Madrid, approvato taglio degli stipendi del 10%
L'obiettivo è salvare i conti e il budget della stagione Continua la …
Estate 2021, un italiano su due vuole partire
Un terzo degli intervistati, al contrario, è certo che non andrà in …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: