Gio, 24 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

India, il colosso dell’acciaio Tata Steel pagherà lo stipendio ai dipendenti morti di Covid

Il salario verrà erogato alle famiglie fino al teorico raggiungimento della pensione del defunto. La società si assumerà anche i costi dell’educazione dei figli fino alla laurea

Un gesto di solidarietà, di vicinanza in questo momento così difficile per l’intera umanità. Un esempio che molte altre aziende dovrebbero seguire.

La multinazionale indiana produttrice di acciaio Tata Steel, con sede a Bombay, Maharashtra ed India, ha deciso che pagherà lo stipendio dei dipendenti morti per Covid-19 alle loro famiglie fino al teorico raggiungimento della pensione. «Tata Steel vuole stare al fianco con profondo cordoglio ai cari dei suoi amati dipendenti che hanno perso la vita in questa terribile pandemia – si legge in un comunicato diffuso dalla stessa società. – Per tutti i giorni che essi hanno dedicato a costruire un futuro migliore, lo schema di sicurezza sociale di Tata Steel aiuterà a garantire alle loro famiglie un onorevole standard di vita, facendo in modo che esse possano ricevere l’ultimo salario pagato al defunto, oltre ai benefit medici e abitativi».

Non solo. il colosso dell’acciaio si assumerà anche i costi dell’educazione dei figli dei defunti fino alla loro laurea in India. «La Compagnia è sempre stata uno scudo d’acciaio, sostenendo i suoi stakeholder in tutti i momenti. Questa volta non è diversa», conclude il comunicato.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/AP Photo/Martin Meissner

Ti potrebbe interessare anche:

Fintech, Visa compra la piattaforma di open banking Tink per 1,8 mld
Visa è stata costretta a fare marcia indietro dall'accordo da 5,3 miliardi …
Trasporto aereo, indetto un nuovo sciopero a tutela dei lavoratori il 6 luglio
Sarà nazionale e di 24 ore I lavoratori del trasporto aereo si …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: