Lun, 21 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Inail, 306 i morti sul lavoro ad inizio 2021, 26 in più rispetto al 2020

Il dato è in linea con quello del primo quadrimestre 2019 ma segna il 9,3% in più rispetto al primo quadrimestre del 2020

Tra gennaio ed aprile 2021 ammontano a 306 gli incidenti mortali, 26 in più rispetto a quelli registrati nel primo quadrimestre del 2020 (+9,3%) e in linea con quelle del primo quadrimestre 2019 quando erano 303. A dirlo è l’Inail secondo cui le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Istituto tra gennaio e aprile sono state 171.870, lo -0,3% rispetto allo stesso periodo del 2020.

A detta dell’istituto il confronto tra il primo quadrimestre del 2020 e quello del 2021 richiede molta prudenza ed è da ritenersi poco significativo a causa del Coronavirus che ha introdotto, soprattutto per gli infortuni mortali, una manifesta “tardività” nella denuncia, “anomala ma rilevantissima, generalizzata in tutti i mesi, ma amplificata soprattutto a marzo 2020, mese di inizio pandemia, che ne inficia la comparazione con i primi mesi del 2021“, come si legge in una nota.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA / CIRO FUSCO

Ti potrebbe interessare anche:

Wall Street reagisce all’effetto Bullard e tenta il recupero. Solo il Nasdaq soffre
Recuperano i titoli delle società attive nel comparto delle commodities, male le …
Diritti, Draghi promette: “in Italia 7 miliardi entro il 2026 per garantire l’uguaglianza di genere”
"La discriminazione femminile è immorale ed ingiusta. Vogliamo aiutare le leader femminili …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: