Gio, 24 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

4Hygiene: innovatori nel campo della detergenza professionale

L’azienda modenese accompagna i professionisti della pulizia nel percorso verso l’igienizzazione, l’efficacia e il rispetto per l’ambiente

4Hygiene ha tre desideri: l’igiene, l’ecologia e il risparmio. E con la sua attività contribuisce ad esaudire anche i desideri del cliente. Ce ne parla l’Amministratore delegato Marco Ascari.

Dopo una lunga esperienza come commerciale nell’ambito della detergenza chimica, cinque anni fa Marco Ascari decide di fondare insieme ad uno socio, esperto nell’ambito della chimica, un proprio marchio per la detergenza professionale. L’azienda, infatti, si rivolge ad imprese di pulizie, strutture sanitarie come ospedali, cliniche, case di riposo, strutture nel settore della ristorazione e dell’alberghiero, ma anche lavanderie industriali.

E da lì, dalla detergenza chimica per l’ambito professionale, parte la storia di 4Hygiene per poi evolversi verso quelle che loro chiamano metodologie specifiche: come ci racconta Marco Ascari, infatti, il solo detergente potrebbe risultare inefficace se utilizzato nel modo sbagliato e non con lo strumento più adatto. L’azienda ha dunque lavorato per risolvere in un’unica soluzione tutte le possibili problematiche e supportare gli operatori del settore nello svolgere il loro lavoro nel miglior modo e in piena sicurezza. Così sono nati i panni monouso già impregnati, dei panni sempre nuovi e quindi sempre puliti che contengono al loro interno il detergente o il disinfettante specifico per l’uso. Ogni prodotto è contrassegnato con un colore diverso in base alla destinazione d’uso in modo che l’operatore possa svolgere il proprio lavoro in tranquillità.

Se solitamente il monouso viene associato all’inquinamento e al rischio ambientale, in questo caso, invece, i panni proposti da 4Hygiene offrono diversi vantaggi. Per essere utilizzato al meglio un panno classico dev’essere lavato, preferibilmente in lavatrice, con notevoli consumi di detersivo, energia elettrica ma soprattutto acqua. Il monouso, al contrario, secondo le stime dell’azienda, permette di ridurre del 93% la componente chimica e fino al 99% il consumo di acqua, la risorsa più importante da preservare. Inoltre, durante l’ultimo anno di pandemia, i panni monouso si sono sicuramente rivelati degli ottimi alleati per l’igienizzazione, fornendo un valido aiuto a tutti gli operatori che hanno contribuito a mantenere i luoghi a rischio di contagi puliti e igienizzati.

L’azienda crede fermamente in ciò che fa e questo porta a lavorare con piacere e a sperimentare continuamente cose nuove per poter anticipare e soddisfare le problematiche dei clienti. 4Hygiene non si limita a fare detersivi ma vende pulizia e per farlo si dedica anche alla formazione degli operatori per dar loro gli strumenti più efficaci possibili nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza individuale. I punti di forza di 4Hygiene sono anche il segreto del suo successo: unisce tutti gli elementi in sinergia, la chimica, i panni, gli strumenti, la formazione, per raggiungere un risultato.

Ti potrebbero interessare anche:

Berkshire, Buffett dona altri 4,1 mld ma lascia la fondazione Gates
E' a metà strada nel donare tutte le azioni che possiede della …
Partenza positiva per Piazza Affari e le Borse europee in attesa della BoE
Diversi gli spunti macro in arrivo. Oggi è il giorno della BoE. …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: