Lun, 21 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Parola d’ordine per Quanta System S.p.A? Ovviamente “innovazione”

Nata come spin-off di uno dei più grandi centri di ricerca nel campo dei laser e dell’ottica a livello mondiale, l’azienda di Samarate ha mosso i primi passi nella fisica delle alte energie, nella fisica del plasma, nella spettroscopia e nell’interazione luce-materia

In pochi anni Quanta System è diventata uno dei principali produttori di laser per chirurgia e urologia, un vero e proprio partner di riferimento per molte famose aziende operanti in questi settori. Ce ne parla il Direttore Generale ing. Girolamo Lionetti.

Fin dalla nascita l’azienda ha esplorato tutti i settori applicati del laser, dallo scientifico all’industriale fino al medicale. L’azienda è cresciuta sempre più fino a che nel 2004 è stata acquisita da una multinazionale italiana, El.En SpA Group, una tra le prime cinque in tutto il mondo. Questo ha rappresentato per l’azienda una grande svolta e la crescita è stata esponenziale. Oltre alla produzione di laser medicale, l’azienda ha una piccola produzione non molto significativa dal punto di vista del fatturato ma che permette all’azienda di contribuire alla conservazione e al restauro di molteplici opera d’arte: la produzione di laser per la conservazione dei beni artistico-culturali. Dal 1994 ad oggi hanno collaborato alla conservazione di oltre 30 siti UNESCO.

L’azienda ha un export pari al 95% del proprio prodotto. Al momento si occupa di laser per applicazioni medicali che vanno dall’ambito urologico alla chirurgia estetica alla dermatologia, contando in azienda circa 200 dipendenti. Hanno installato oltre 20 mila laser dall’inizio della loro storia e hanno circa 14 mila metri quadri di stabilimenti nella sede di Samarate. Gli Stati Uniti sono il mercato di punta, dove esportano circa un quarto del loro prodotto.

A differenza degli altri competitor, Quanta System punta sui suoi 35 anni di esperienza che, in un settore giovane come quello dei laser medicali, sono molti. Il know-how interno rappresenta un vero vantaggio competitivo perché moltissime aziende non hanno questa solida esperienza. Certamente l’unione con El.En ha concesso la possibilità di pianificare gli investimenti anche in un’ottica futura. Oggi molti competitor sono oggetto di compravendita da parte di multinazionali e quindi non puntano più allo sviluppo tecnologico ma a massimizzare il profitto.

Il ciclo produttivo è gestito completamente in azienda, dall’ideazione alla progettazione, dallo sviluppo alla produzione. Si punta a mantenere un ascolto attivo di quelle che sono le tendenze del mercato, cercando di coglierle in anticipo soprattutto quelle provenienti dai loro utenti, in particolare gli operatori sanitari e i pazienti. Ovviamente un punto di forza è legato alla grandissima attenzione al capitale umano, che consente di sviluppare un’identità aziendale molto legata al territorio sul quale è presente.

Fortunatamente l’azienda durante il periodo pandemico non si è mai fermata e la riorganizzazione è stata tempestiva: suddividendo a regola i turni si è data la possibilità a tutti i dipendenti di lavorare in sicurezza. Lo smart working è servito, tanto che la metà dei dipendenti ne hanno usufruito con tutti i vantaggi. Per certi aspetti la produttività è aumentata.

Certamente per l’azienda è fondamentale cogliere dai loro principali utilizzatori, in particolare i pazienti, gli spunti che consentono di sviluppare le tecnologie. Hanno orientato la comunicazione sempre più verso il paziente ed è un cambio importante dato che, fino a qualche tempo fa, nel settore si comunicava esclusivamente con gli operatori sanitari. Il paziente ora vuole essere informato e il loro modo di comunicare si è rivoluzionato al fine di poter creare un contatto più empatico. Avvalendosi di collaborazioni con multinazionali che integrano nel catalogo il prodotto di Quanta System per poi venderlo con il loro marchio, l’azienda ha creato una rete capillare di ben oltre 100 distributori localizzati in tutto il mondo.

L’azienda è sempre proiettata in avanti. Il mercato del laser è giovane e offre la possibilità di molti margini di crescita dato che molti settore non sono stati ancora esplorati. Uno degli obiettivi futuri si Quanta System è quello di dare continuità ai prodotti, addentrandosi in campi non ancora scoperti, come la neurochirurgia o la gastroenterologia. Ad esempio, uno degli ambiti di applicazione che si sta studiando attualmente è il trattamento dell’acne che, ora come ora, viene trattata esclusivamente in via farmacologica.

Potrebbero interessarti anche:

Criptovalute, nuovo capitombolo per colpa della Cina che stacca la spina al mining
Il prezzo del Bitcoin scende fino a -7%, bucando la soglia di …
Covid, Moderna punta a triplicare nel 2022 la produzione di vaccini
In Francia si torna ai concerti e in discoteca. Da noi si …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: