Mar, 22 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Usa, il colosso della carne Jbs ha pagato un riscatto di 11 milioni agli hacker russi

La filiale americana della società brasiliana è stata vittima di un cyberattacco

Pagare un cospicuo riscatto per ripristinare l’operatività dei propri servizi. E’ quanto ha fatto la filiale americana del colosso brasiliano Jbs, il maggior fornitore di carne al mondo, che ha pagato 11 milioni di dollari di riscatto in bitcoin ad una gang di hacker russi dopo aver subito un cyberattacco. A renderlo noto al Wall Street Journal è stato il chief executive della filiale, Andre Nogueira.

In precedenza la società che gestisce Colonial Pipeline, il più grande oleodotto Usa, aveva pagato 4,4 milioni di dollari ad un’altra banda di pirati russi ma l’Fbi aveva recuperato oltre metà della somma.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/DAN PELED AUSTRALIA AND NEW ZEALAND OUT

Ti potrebbe interessare anche:

Investimenti, l’Italia è sempre più attrattiva nonostante il Covid
A fronte di un calo complessivo del 13% a livello europeo, il …
Inps, al via le domande per ottenere l’assegno unico familiare
La domanda sarà disponibile online dal primo luglio. Servono due dati: il …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: