Dom, 25 Luglio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Criptovalute, nuovo capitombolo per colpa della Cina che stacca la spina al mining

Il prezzo del Bitcoin scende fino a -7%, bucando la soglia di $33.000 per la prima volta dall’8 giugno scorso. Affondano anche MicroStrategy e Coinbase

Altra giornata da dimenticare per il Bitcoin che è sceso fino a -7%, bucando la soglia di $33.000 per la prima volta dall’8 giugno scorso, capitolando fino a $32.801.

Il motivo di questo nuovo affondo? Sicuramente pesa la decisione della Cina di cacciare tutti i miners dal Paese, dando il via a quella che nel cripto-universo è stata già battezzata come “la grande migrazione del mining” verso il Texas (ne abbiamo parlato qui). Secondo il quotidiano Global Times, più del 90% della capacità di mining della Cina sarebbe stata ormai interrotta.

Male anche altre criptovalute, come l’Ether e XRP, che sono scivolate rispettivamente dell’8% e del 7%. Non sono da meno le crypto stocks quotate a Wall Street: MicroStrategy affonda di quasi il 9%, mentre Coinbase scivola del 3%.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Fisco digitale, tutti i servizi dell’Agenzia delle Entrate
Si fa online anche la successione Il fisco è sempre più digitale. …
Clima, vertice a Londra per 51 Paesi
Tra gli altri Usa, Cina e India Tra oggi e domani avrà …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: