Ven, 30 Luglio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Partenza contrastata per le Borse europee. Senza spunti Milano

Giornata priva di dati macro. Riflettori puntati su Panetta, membro del Consiglio direttivo della Banca centrale europea, e su Weidmann, presidente della Buba

Avvio debole per le Borse europee. Nei primi minuti di contrattazione il Dax e il Cac40 hanno virato in territorio positivo e ora salgono rispettivamente dello 0,08% e dello 0,03% mentre il Ftse 100 cede lo 0,11%.

Piazza Affari apre piatta con l’indice Ftse Mib che avanza di circa lo 0,21% a 25.563 punti. Tra i singoli titoli in evidenza sin dalle prime battute Pirelli che sale dell’1,3%. Positive anche Telecom Italia e Saipem con rialzi di poco inferiori all’1% Nelle retrovie, con ribassi contenuti, Banco Bpm, Azimut e Inwit che segnano una flessione di circa lo 0,5%. Da monitorare anche altri due titoli. A cominciare da Webuild che sale di oltre il 2% dopo avere annunciato un aggiornamento sul fronte nuovi ordini. Nel dettaglio, ammonta a 8 miliardi di euro il valore consolidato delle aggiudicazioni di Webuild, dei contratti in corso di finalizzazione e di quelli in cui il gruppo risulta il miglior offerente dall’inizio del 2021 ad oggi, con focus in Italia, Australia e Svizzera, a cui si aggiunge il mega-contratto firmato per la linea ad alta velocità in Texas negli Stati Uniti, del valore di 16 miliardi di dollari (13,1 miliardi di euro). Avanza del 2% anche Ferragamo in scia alla notizia che Marco Gobbetti (attuale ceo di Burberry) entrerà a far parte del gruppo del lusso in qualità di direttore generale e amministratore delegato (leggi qui).

Anche le Borse asiatiche sono fiacche, con la borsa di Hong Kong che è stata costretta a posticipare l’avvio delle contrattazioni a causa di un allerta meteo, con rischio di allagamento delle strade. Le autorità hanno poi ripristinato le operazioni di trading alle 1.30 pm ora locale.

Cautela in generale sui mercati dopo l’ottima performance di Wall Street nella sessione di venerdì scorso. L’indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo ha chiuso praticamente invariato, con un calo pari a -0,06% a 29.048 punti circa; Hong Kong -0,18%, Shanghai -0,23%, Sidney piatta con una variazione pari a -0,04%, Seoul -0,07%.

In Cina si guarda al dato macroeconomico dei profitti industriali, balzati a maggio del 36,4% su base annua (guarda qui).

L’ottava prende il via con pochi dati macro di rilievo. Nel corso della seduta è previsto per gli Stati Uniti il dato sull’attività manifatturiera della Fed di Dallas. In mattinata è atteso prima un intervento di Fabio Panetta, membro del Consiglio direttivo della Banca centrale europea, poi parlerà Jens Weidmann, presidente della Bundesbank e in serata Randal Quarles, partecipante del Fomc.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Deloitte, il calcio europeo ha perso quattro miliardi di ricavi
La più colpita è la Serie A Il 2020 è stato un …
Ferrari, venduta all’asta la più costosa di sempre
È un rarissimo esemplare di F40 blu dell'89 L'influencer britannico Sam Moores, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: