Sab, 25 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Disoccupazione, l’Ocse lancia l’allarme su quella giovanile: raggiunto il 33,8% nel gennaio 2021

In generale il tasso di disoccupazione è aumentato dal 9,5% nel quarto trimestre 2019 al 10,5% nel maggio 2021. Non si tornerà ai livelli pre-Covid prima del 2022

Preoccupa il mercato del lavoro giovanile in Italia. Per quanto riguarda i ragazzi il tasso di disoccupazione è salito ulteriormente da un livello già molto alto di 28,7%, raggiungendo il 33,8% nel gennaio 2021. A lanciare l’allarme è l’Ocse nella scheda dedicata all’Italia delle Prospettive occupazionali, presentate oggi a Parigi.

Ed in generale il tasso di disoccupazione è aumentato dal 9,5% nel quarto trimestre 2019 al 10,5% nel maggio 2021. «L’Italia – avverte l’organismo – è uno dei pochi paesi Ocse in cui il tasso di disoccupazione giovanile è rimasto vicino al suo livello massimo per tutta la primavera del 2021». E si ritornerà ai livelli pre-crisi solo nel terzo quadrimestre del 2022, prima della media Ocse, più tardi che in Germania, ma in linea con la Francia.

Secondo quanto indicato a livello Ocse, invece, il tasso di disoccupazione giovanile è aumentato dall’11,4% fino ad un picco del 19%, raggiunto già nell’aprile 2020, per poi scendere al 15% ad aprile 2021.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA / CIRO FUSCO

Ti potrebbe interessare anche:

Record al femminile, Frida Khalo in asta a 30 milioni
L'ultima opera in asta da Sotheby's a New York L'ultimo autoritratto realizzato …
Smartphone usati, il mercato vale 1,4 miliardi di euro
La compravendita di seconda mano nel settore dell'elettronica genera un business da …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: