Ven, 06 Agosto
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Didi di nuovo nei guai: sarà rimossa da WeChat ed Alipay

I guai sono arrivati con la decisione delle autorità cinesi di impedire a nuovi utenti di scaricare l’APP, per la preoccupazione per la raccolta di dati personali degli utenti

Nuovo schiaffo da Pechino per Didi, la Uber cinese che ha fatto il suo debutto a Wall Street lo scorso mercoledì 30 giugno (guarda qui).

Il Governo ha deciso di rimuovere l’App dal servizio di messaggistica di Tencent, WeChat e da Alipay di Ant Group Sia WeChat, che conta più di un miliardo di utenti, che Alipay, che ne conta più di 900 milioni, sono note come super App, il che significa che gli utenti possono aprire e utilizzare altre APP, come Didi, senza doverle chiudere.

Il nuovo colpo per la Uber cinese arriva dopo che l’agenzia di regolamentazione Internet cinese ha stabilito che l’applicazione dovrà essere rimossa da tutti gli app store domestici: non potrà più essere scaricata da nuovi utenti per violazioni sulla raccolta e l’utilizzo dei dati personali (ne abbiamo parlato qui).

Il titolo Didi ha chiuso la sessione di ieri a Wall Street in calo del 4,64% a $11,91 e ora è in perdita dello 0,42%. Molto male alla borsa di Hong Kong i titoli di Tencent (-3% circa), Alibaba -2,72% e Meituan, che soffre un tonfo di quasi -6%.

Pechino ha deciso infatti di estendere la sua supervisione sulle società cinesi quotate a Wall Street, principalmente società attive nel settore hi-tech.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: REUTERS/ Brendan McDermid

Ti potrebbe interessare anche:

Green pass, via libera del Cdm. Obbligatorio per i trasporti tra Regioni dal 1 settembre
Esentati dal certificato verde i clienti degli alberghi che vogliono usufruire dei …
Bonus affitti, ecco fino a quando si può richiedere
L'agevolazione è limitata ai Comuni ad alta tensione abitativa Il bonus affitti …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: