Mer, 29 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Inflazione Italia, il dato si conferma stabile all’1,3% a giugno

Crescono soprattutto i prezzi dei beni energetici, mentre ricomincia la salita di quelli dei servizi creativi e culturali

L’inflazione si conferma stabile in Italia. Secondo i dati definitivi diffusi oggi dall’Istat, a giugno l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,1% su base mensile e dell’1,3% su base annua, esattamente come nel mese precedente, confermando la stima preliminare.

Nel dettaglio si evidenzia una crescita sostenuta dei prezzi dei beni energetici che accelerano lievemente da +13,8% di maggio a +14,1%. Ricominciano a crescere i prezzi dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona che da una variazione tendenziale nulla passano a +1,0%. Si attenua la flessione di quelli degli alimentari lavorati (da -1,1% a -0,4%) mentre dall’altro canto si accentuano i cali dei prezzi degli alimentari non lavorati (da -0,4% a -1,1%) e di quelli dei servizi relativi ai trasporti (da -0,2% a -1,4%).

L’“inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, e quella al netto dei soli beni energetici accelerano entrambe da +0,2% di maggio a +0,3%.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/LUCA ZENNARO

Ti potrebbe interessare anche:

Innovazione, femminile singolare: il premio GammaDonna incorona le imprenditrici italiane più promettenti
Fisica particellare, gestione idrica e biotecnologia, ma anche produzione di pellami, di …
Raikkonnen, venduta all’asta la McLaren per quasi due milioni
Si è tenuta lo scorso 17 settembre All'asta di RM Sotheby's di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: