Gio, 23 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Italarredamenti: l’arredamento su misura in grado di sorprendere

Dal 1987 l’azienda di Pesaro crea ambienti unici a misura del cliente

Oltre 30 anni di esperienza per questa realtà marchigiana che strizza l’occhio all’arte e al lavoro artigianale. Ce ne parlano l’Amministratore delegato Valter Tontini e l’architetto Mattia Santucci.

Italarredamenti nasce nel 1987 ad opera di tre soci, l’attuale AD, il fratello e un terzo, che già da 7 anni lavoravano in un’azienda simile. L’azienda si dedica inizialmente all’arredamento su misura, quindi a progetto, prevalentemente nel campo dell’ambiente pubblico, quindi locali commerciali, bar, gelaterie, ristoranti, alberghi. Negli ultimi anni, invece, si rivolge anche al mercato dei privati con clienti che hanno bisogno di arredare e ristrutturare abitazioni di un certo prestigio. L’azienda, infatti, realizza anche progetti chiavi in mano occupandosi delle opere edili, dell’impiantistica e dell’arredamento fino all’opera finita.

Il core business di Italarredamenti, ad oggi, dunque è la ristrutturazione e l’allestimento a 360 gradi di qualsiasi attività commerciale e non. L’azienda, infatti, è in grado di offrire, oltre l’arredo, anche tutte le attrezzature utili all’attività specifica. Con la fondamentale collaborazione degli architetti viene elaborato il progetto su richiesta del cliente, la falegnameria interna, poi, parte dal progetto esecutivo per realizzare tutte le componenti, dal mobile, al tavolo, alla sedia, all’imbottito, al tendaggio. Inoltre, si avvale di una serie di fornitori storici ormai partner per garantire sempre tempi di consegna prestabiliti.

Tutto ciò permette ad Italarredamenti di dare al cliente sempre qualcosa in più rispetto a quello che si aspetta ed è questo il maggior punto di forza dell’azienda. Un altro fiore all’occhiello è la progettazione, svolta a stretto contatto con i professionisti, che cerca di spostare il focus su un concetto legato all’arte e alla forza delle emozioni. Come ci racconta l’architetto Santucci, infatti, ci si ispira ad un ambiente che racconta una storia per sviluppare un progetto che possa avere un forte impatto sul cliente e sorprenderlo. In questo contesto il concetto di architettura di lega a quello dell’arte e investire sulle emozioni diventa la parola d’ordine di un diverso approccio alla progettazione.

Italarredamenti si rivolge agli imprenditori con le idee chiare ma anche a tutto il resto della clientela. L’azienda opera in un contesto internazionale tra Europa, America, Russia e Africa.

Per il futuro Italarredamenti ha in cantiere lo sviluppo di una nuova linea di design di arredamento, un nuovo brand che torni a valorizzare la vera forza dell’azienda: gli artigiani che hanno la capacità espressiva di plasmare materie uniche. In un mondo in cui si va verso l’automazione, infatti, è quanto mai importanti valorizzare il lavoro artigianale e trasmetterne la storia in progetti e oggetti di qualità.

Qual è, dunque, il segreto di Italarredamenti? Oltre la capacità di stupire il cliente, il vero segreto è la volontà di investire nei giovani, creare quindi forze nuove a cui tramandare l’esperienza passata.

Ti potrebbero interessre anche:

Fed, niente tapering ma solo per ora. Tassi fermi, confermato l’acquisto di titoli
Se i progressi continueranno come previsto, un rallentamento è nell’ordine delle cose …
Sotheby’s, valutato 30 milioni di dollari un dipinto di Frida Kahlo
Potrebbe diventare l'opera latinoamericana più preziosa nella storia delle vendite pubbliche Un …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: