Mar, 21 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Fmi, l’Italia cresce più della Germania: in rialzo le stime sul Pil

+4,9% nel 2021 e +4,2% nel 2022 ma attenzione alle varianti del Covid che a livello globale potrebbero costare 4500 mld

L’economia italiana sta riprendendo quota e a dimostrarlo sono le ultime stime del Fondo monetario internazionale che ha rivisto al rialzo le sue previsione di crescita per il 2021 e il 2022.

In particolare, dopo la contrazione dell’8,9% nel 2020, il Pil del Belpaese è atteso crescere quest’anno del 4,9%, ovvero 0,7 punti percentuali in più rispetto al +4,2% previsto in aprile. Il prossimo anno l’economia italiana è prevista crescere del 4,2%, 0,6 punti percentuali in più rispetto alle previsioni di aprile.

Il debito pubblico italiano è atteso nel 2021 al 157,8% del Pil, mentre il deficit è stimato all’11,1%, in aumento di 2,3 punti percentuali rispetto all’8,8% previsto in aprile.

In base alle stime l’Italia corre così più della Germania, il cui Pil è atteso crescere del 3,6% quest’anno e del 4,1% il prossimo.

Secondo il Fmi i rischi sulla ripresa economica globale sono al ribasso anche se un più diffuso accesso ai vaccini potrebbe migliorare l’outlook. «L’emergere di nuove varianti molto contagiose potrebbe deragliare la ripresa e spazzare via 4.500 miliardi di dollari dal pil entro il 2025», si legge in una nota.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/JIM LO SCALZO

Ti potrebbe interessare anche:

Fantacalcio, Softbank ha investito 680 milioni nella startup Sorare
La startup usa la blockchain per giocare. Dopo questo investimento ha visto …
Moody’s, la crescita USA traina l’Europa quattro volte più della Cina
L'agenzia di rating analizza gli effetti della crescita dei due giganti mondiali …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: