Gio, 23 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Sostegni bis e fisco, come cambiano le scadenze

Dallo slittamento della sospensione per le cartelle fino alle rate di rottamazione

Con l’approvazione del decreto Sostegni bis sono state apportate molte novità relativamente alle scadenze fiscali, soprattutto per ciò che concerne proroghe e slittamenti.

La sospensione delle cartelle esattoriali è stata prorogata fino al 31 agosto 2021, unitamente allo stop per gli avvisi esecutivi relativi alle entrate tributarie e non; inoltre, i versamenti che sono oggetto di sospensione devono essere effettuati in unica soluzione entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione, quindi al 30 settembre 2021.

Sono state prorogate anche alcune rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio: non si decade se il versamento viene effettuato integralmente entro il 31 luglio 2021, per le rate in scadenza il 28 febbraio 2020 e il 31 marzo 2020; entro il 31 agosto 2021, relativamente alla rata in scadenza il 31 maggio 2020; entro il 30 settembre 2021, per la rata in scadenza il 31 luglio 2020; entro il 31 ottobre 2021 (in realtà 2 novembre 2021), relativamente alla rata in scadenza il 30 novembre 2020; entro il 30 novembre 2021, per le rate in scadenza il 28 febbraio, il 31 marzo, il 31 maggio e il 31 luglio 2021.

Cambiano anche le normative sul versamento delle imposte derivanti dalla dichiarazione dei redditi e Irap per i contribuenti soggetti agli Isa e gli altri collegati: viene annullata di fatto la proroga al 20 luglio.

Slitta il termine di versamento dell’imposta sostitutiva per chi vuole fare la rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni. Si tratta in particolare di una proroga per i contribuenti che intendono rivalutare i terreni e le partecipazioni possedute al 1° gennaio 2021, che possono versare l’imposta sostitutiva entro il 15 novembre 2021 anziché il 30 giugno.

Per ciò che concerne l’Imu, viene stabilita l’esenzione dall’imposta dovuta nel 2021 per gli immobili a uso abitativo, posseduti da persone fisiche e concessi in locazione, per cui sia stata emessa una convalida di sfratto per morosità entro il 28 febbraio 2020, la cui esecuzione è sospesa fino al 30 giugno 2021.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Fed, niente tapering ma solo per ora. Tassi fermi, confermato l’acquisto di titoli
Se i progressi continueranno come previsto, un rallentamento è nell’ordine delle cose …
Sotheby’s, valutato 30 milioni di dollari un dipinto di Frida Kahlo
Potrebbe diventare l'opera latinoamericana più preziosa nella storia delle vendite pubbliche Un …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: