Dom, 19 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

NFT, all’asta una domanda di lavoro di Steve Jobs

È stata inviata per candidarsi per una posizione sconosciuta nel 1973

Gli NFT stanno prendendo rapidamente campo nel mondo delle aste online e questa volta ad essere battuta sarà la copia digitale di una domanda di lavoro di Steve Jobs, scritta a mano e firmata dal genio visionario, inviata per candidarsi per una posizione sconosciuta nel 1973.

Non è la prima volta che questo particolare documento viene messo all’asta: nel marzo 2017 fu venduto per 18.750 dollari, nel 2018 per 174.757 e nel 2021 per 222.400 dollari. La novità riguarda per l’appunto l’aggiunta dell’NFT: l’asta infatti mette in vendita separatamente la copia fisica originale e la versione digitale registrata.

La domanda occupa un foglio A4, e la data risale a tre anni prima che Jobs e Steve Wozniak fondassero Apple. Secondo quanto affermato dallo stesso Jobs, si riteneva abile con i computer e con le calcolatrici, ma non con le macchine da scrivere. Non si sa se sia stato assunto o meno.

È da notare l’aumento di valore del documento, un cimelio evidentemente ambito tra i collezionisti di memorabilia Apple.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

L’arte all’asta: il Met batte foto e duplicati delle opere in collezione per far fronte alla crisi
Il museo newyorkese venderà in totale 219 duplicati per una cifra stimata …
Rincari bollette, Giorgetti: “il Governo saprà tamponare”
Secondo il ministro dello Sviluppo economico, è l'Europa che deve attuare politiche …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: