Sab, 25 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Bologna, licenziati tramite WhatsApp

È successo a 90 dipendenti di Logista

L’azienda Logista, monopolista della distribuzione del tabacco, ha annunciato la chiusura del suo stabilimento di Bologna, informando i dipendenti con sole 36 ore di anticipo.

I dipendenti interessati, circa 90, sono stati licenziati tramite un messaggio su WhatsApp. «Da lunedì 2 agosto lei sarà dispensato dall’attività lavorativa. Cordiali saluti», questo il testo.

Ha denunciato l’accaduto il sindacato, Si Cobas: «nessuno negli ultimi due anni si era mai fermato a riposare, perché i tabacchi sono considerati attività essenziale. Nemmeno lo scoppio di un focolaio aveva convinto la società a chiudere. E ora, mentre molti di loro sono in ferie a godersi il meritato riposo, ne approfitta e licenzia tutti».

Dietro le motivazioni del licenziamento ci sarebbe l’intenzione della multinazionale di spostare i magazzini ad Anagni e Tortona dove il costo del lavoro è più basso a fronte di un maggior numero di ore lavorative. Secondo il sindacato, il problema dello stabilimento sarebbe legato al costo del lavoro considerato eccessivo: «i più anziani sono lì da 15 anni e ricordano bene quando si lavorava 15 ore al giorno per uno stipendio di 900 euro e nessuna sicurezza. A quel tempo la società era felice del sito presso l’interporto di Bologna. Poi, dal 2013, i lavoratori iniziarono ad organizzarsi e a ottenere miglioramenti delle condizioni economiche e di lavoro. Ora Logista non chiude per crisi, ma per fame di profitto», è la denuncia di Si Cobas.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Germania, l’economia sotto Angela Merkel
Ecco come si è mossa la Germania nei 16 anni di Governo …
Alitalia, paga solo 50% stipendi
Il resto arriva dopo gara marchio I commissari Gabriele Fava, Giuseppe Leogrande …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: