Dom, 19 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Carburanti, i prezzi sono stabili

Dalla scorsa estate +18,1% per la benzina

I prezzi dei carburanti rimangono stabili. Secondo i dati settimanali del ministero dello Sviluppo Economico (Mise) la benzina sale lievemente e il gasolio scende impercettibilmente, attestandosi, in modalità self-service, a 1,656 euro al litro per la prima e a 1,510 euro per il secondo.

Rimane comunque preoccupante il rincaro a cui i consumatori italiani sono stati sottoposti in questi ultimi tempi. «Dall’inizio dell’anno, dalla rilevazione del 4 gennaio, in 7 mesi, un pieno da 50 litri è aumentato di 10 euro e 70 centesimi per la benzina e di 9 euro e 56 centesimi per il gasolio, con un rincaro, rispettivamente, del 14,8% e del 14,5%. Su base annua è pari a una batosta ad autovettura pari a 257 euro all’anno per la benzina e 229 euro per il gasolio – afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori (Unc). – In un anno esatto, dalla rilevazione del 3 agosto 2020, quando la benzina era pari a 1.402 euro al litro e il gasolio a 1.288 euro al litro, un pieno da 50 litri costa 12 euro e 69 centesimi in più per la benzina e 11 euro e 9 centesimi in più per il gasolio, con un rialzo, rispettivamente, del 18,1% e del 17,2%. Un rincaro che equivale, su base annua, a una stangata pari a 305 euro all’anno per la benzina e a 266 euro per il gasolio».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/ANGELO CARCONI

Ti potrebbe interessare anche:

L’arte all’asta: il Met batte foto e duplicati delle opere in collezione per far fronte alla crisi
Il museo newyorkese venderà in totale 219 duplicati per una cifra stimata …
Rincari bollette, Giorgetti: “il Governo saprà tamponare”
Secondo il ministro dello Sviluppo economico, è l'Europa che deve attuare politiche …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: