Sab, 18 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Confartigianato, PA: debiti per quattro miliardi in più nel 2020

La maglia nera va alla Calabria

Confartigianato ha lanciato l’allarme per la situazione dei debiti commerciali della Pubblica Amministrazione verso i fornitori privati: nel 2020, infatti, stando a un rapporto pubblicato, sono lievitati complessivamente a 58 miliardi, con un aumento di quattro miliardi rispetto al 2019.

Stando a quanto evidenziato, il 60% dei Comuni non rispetta il termine di legge di 30 giorni per pagare le aziende fornitrici. Il 24,1% delle amministrazioni comunali impiega ben oltre due mesi soprattutto al Sud.

La maglia nera per i peggiori pagatori va alla Calabria: il 67,1% dei Comuni paga le fatture dopo due mesi. Seguono la Sicilia con il 60,4% dei Comuni, il Molise con il 52,9%, la Campania con il 51,6% e il Lazio. Il Mezzogiorno in generale è la zona d’Italia più problematica, con il 44% delle amministrazioni comunali che paga oltre i 60 giorni.

Per il presidente di Confartigianato Granelli per porre un freno alla situazione occorre applicare la compensazione diretta e universale tra i debiti e i crediti degli imprenditori verso la PA. «I ritardi nei tempi di incasso delle fatture – avverte Granelli – peggiorano le condizioni dei piccoli imprenditori già colpiti dalla crisi pandemica. In attesa di essere pagati, sono costretti a rivolgersi alle banche per ottenere la liquidità necessaria a mandare avanti l’azienda».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Smart working, Orlando: “serve accordo quadro nazionale”
I tre capisaldi dovranno essere sicurezza nei luoghi di lavoro, sicurezza dei …
Cgia, 176 mila imprese a rischio usura
Una impresa su tre di quelle in sofferenza segnalate come insolventi si …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: