Dom, 19 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Vacanze, Coldiretti: spesi complessivamente 19,5 miliardi

Sono stati 33,5 milioni gli italiani andati in vacanza fino ad oggi

Per questa estate 2021, gli italiani hanno speso complessivamente 19,5 miliardi di euro per le loro vacanze. Questo è quanto emerge dal bilancio del turismo estivo tracciato da Coldiretti/Ixè, pubblicato in occasione del primo grande controesodo di agosto che sancisce la fine delle ferie per più di due italiani su tre (67%). La stima, comprensiva di viaggio, alloggio, alimentazione e svaghi, registra un -2% rispetto all’anno precedente: secondo l’analisi questa diminuzione del budget sarebbe dovuta all’emergenza Covid.

Secondo quanto evidenziato dai dati, il 32% degli italiani ha preferito una meta vicina, per lo più all’interno delle propria Regione di residenza.

Gli italiani che sono partiti sono stati, fino ad oggi, 33,5 milioni per una spesa media di 582 euro a persona e una durata media di 9 giorni. Per quasi la metà dei viaggiatori (44%) la spesa per persona è al di sotto dei 500 euro, mentre la stessa percentuale (44%) ha speso tra i 500 e i mille euro e percentuali più ridotte superano questo limite.

Complice la riapertura dei ristoranti, il 65% degli italiani ha scelto di mangiare fuori casa, in ristoranti, trattorie, pizzerie, agriturismi, pub o fast food. Il cibo ha coperto circa un terzo della spesa complessiva prevista dal budget delle famiglie in vacanza. Grandi protagonisti sono stati i prodotti tipici. L’Italia è, infatti, leader mondiale del turismo enogastronomico con 316 specialità a indicazione geografica riconosciute a livello comunitario e 415 vini Doc/Docg. Coldiretti sottolinea inoltre come il nostro Paese detenga la leadership nel biologico, con oltre 80 mila operatori biologici e la più grande rete mondiale di mercati di agricoltori e fattorie con Campagna Amica.

La spiaggia è stata la meta preferita ma è cresciuto anche il turismo in montagna, nei piccoli borghi e nei centri minori della campagna. Calano, invece, le presenza nelle città.

Per quanto riguarda l’alloggio, la maggioranza dei viaggiatori nostrani ha scelto di riaprire le seconde case di proprietà o di alloggiare in quelle di parenti e amici o in affitto, ma nella classifica delle preferenze ci sono le pensioni e gli alberghi e molto gettonati sono gli agriturismi. Ha avuto un incremento anche il il turismo plein air in campeggi con i camper.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

L’arte all’asta: il Met batte foto e duplicati delle opere in collezione per far fronte alla crisi
Il museo newyorkese venderà in totale 219 duplicati per una cifra stimata …
Rincari bollette, Giorgetti: “il Governo saprà tamponare”
Secondo il ministro dello Sviluppo economico, è l'Europa che deve attuare politiche …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: