Sab, 18 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Partenza cauta per Piazza Affari e le Borse europee

Da seguire i pmi dei servizi con le vendite al dettaglio della zona euro e il report sull’occupazione americana

Apertura poco mossa per le borse europee che attendono il rapporto mensile sul lavoro negli Stati Uniti. Nel primo pomeriggio italiano verranno infatti diffusi il tasso di disoccupazione, i nuovi occupati non agricoli e l’andamento dei salari relativi al mese di agosto negli Usa. E così nei primi minuti di contrattazione l’indice Eurostoxx 50 scivola dello 0,2%. A Francoforte il Dax cede lo 0,12%, a Parigi il Cac40 perde lo 0,35% e a Londra l’indice Ftse100 è piatto con un -0,05%.

Piazza Affari è in lieve ribasso. Il Ftse Mib segna dopo i primi minuti di contrattazioni -0,12% a 26.201 punti. Sul parterre si conferma il momento positivo di Diasorin (+0,1% a 201,2 euro), ieri tornata sopra i 200 euro per la prima volta da novembre 2020. Tra i titoli in affanno si segnalano Nexi (-1,6%) e Banco BPM (-0,63%). In lieve calo Unicredit (-0,07%).

Borse asiatiche contrastate, con l’indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo in rialzo fino a +2% dopo l’annuncio del premier giapponese Yoshihide Suga, che ha reso noto che non si presenterà alle elezioni per la leadeship del partito liberaldemocratico, in calendario il prossimo 29 settembre (guarda qui). Hong Kong e Shanghai invece cedono rispettivamente lo 0,75% e lo 0,25%. Restano ben intonati stamani i future di Wall Street (Dow Jones +0,20%, S&P +0,20% e Nasdaq +0,13%).

Nel valutario l’euro a rafforzarsi sul dollaro: il cambio tra la valuta unica e il biglietto verde è a 1,188, +0,04%, il dollaro/yen tratta a 110,02, +0,08%, e il cross tra sterlina e dollaro è a 1,384, +0,05%. Il Bitcoin stamani sale dello 0,49% ma resta sotto quota 50 mila a 49.615 dollari dopo che ieri pomeriggio era salito sopra tale livello.

Tra le commodities le quotazioni del greggio sono miste. Il Wti fa -0,06% a 69,95 dollari al barile e il Brent +0,14% a 73,13 dollari al barile. L’oro resta sopra quota 1.800 dollari l’oncia a 1.814 dollari l’oncia, +0,16%.

La giornata si prospetta densa di indicatori. Oltre al mercato del lavoro Usa focus oggi sul pmi dei servizi di agosto di Italia, Francia, Germania, zona euro e Gran Bretagna. A seguire in agenda ci sono le vendite al dettaglio di luglio della zona euro.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Al via i nuovi Contratti di sviluppo per le imprese in crisi voluti da Giorgetti
Da lunedì entrerà in vigore il nuovo decreto del Mise per il …
I lavoratori senza Green Pass potranno essere sostituiti
La misura sarà solo temporanea e verrà concessa alle imprese con meno …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: