Ven, 17 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Turismo, timidi segnali di ripresa ma siamo lontano dai tempi pre-Covid

La maggior parte delle partenza è avvenuta ad agosto. La regione italiana più gettonata è la Puglia. Budget inferiore rispetto al passato

Timidi segnali di ripresa per il turismo italiano. Sono 25 milioni le persone che abitualmente partono tra giugno e settembre. Quest’anno, però, 4,5 milioni non sono andati in vacanza e non lo faranno. Degli altri 20,5 milioni, il 71% ha fatto almeno un viaggio di almeno cinque notti, mentre il 18% si è concesso solo uno o più soggiorni brevi, sempre con pernottamento. Il 5% si è invece limitato ad escursioni giornaliere, mentre il 6% punta su settembre, ma ancora non è certo di partire. Questi in sintesi i risultati dell’Osservatorio Confturismo-Confcommercio, secondo cui restano forti criticità e il recupero rispetto al periodo antecedente alla pandemia Covid è ancora molto lontano.

Ben il 51% delle partenze è avvenuto tra la seconda metà di luglio e agosto. Male sono andati invece i mesi di giugno, scelto solo dall’8%, e la prima metà di luglio, mentre settembre sembrerebbe resistere, con un 12% totale.

Le più gettonate, senza alcuna sorpresa, sono le mete balneari al 64% e a seguire, con molto divario, la montagna al 18% e le città d’arte che non si schiodano dal 9%

Molti gli italiani che rispondono di avere dedicato quest’anno alle vacanze un budget inferiore che in passato: il 14% in meno rispetto al 2020 e addirittura il 30% in meno rispetto al 2019.

Timidi segnali positivi per i viaggi degli italiani all’estero: le destinazioni d’Oltralpe sono state scelte dal 14% degli intervistati concentrati pressoché esclusivamente su Grecia, Spagna e Francia. La regione italiana più gettonata invece è stata la Puglia.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Lavoro, le imprese ricercano personale: oltre 526 mila le assunzioni previste a settembre
Nel trimestre settembre-novembre le imprese hanno in programma di assumere 1,5 milioni …
Istat, nel secondo trimestre calano i fallimenti e aumentano le nuove attività
Gli esercizi ricettivi e di ristorazione pagano il prezzo più alto della …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: