Sab, 25 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

BoJ, possibili nuove misure accomodanti. Apertura a tagliare i tassi

Il presidente ha confermato l’impegno di raggiungere il target di inflazione pari al 2%, anche se questo non avverrà prima del 2023

«Se necessario, la Bank of Japan lancerà ulteriori misure di politica monetaria accomodante, riducendo per esempio i tassi di interesse». Le parole sono di Haruhiko Kuroda, presidente della BOJ.

Kuroda ha confermato l’impegno di raggiungere il target di inflazione pari al 2%, anche se questo non avverrà prima del 2023 quando ancora il tasso di inflazione oscillerà a valori ancora decisamente inferiori, con l’indice dei prezzi al consumo “pari all’1% o poco superiore all’1%“.

L’economia giapponese sta andando molto a rilento, soprattutto per la debolezza causata dai consumi privati, una piaga che si è fatta più dolorosa con la pandemia del Covid-19. «I consumi privati del Giappone sono rimasti stagnanti – ha ammesso il governatore. – L’economia migliorerà nel momento in cui l’impatto del Covid si smorzerà grazie alle vaccinazioni».

Con il controllo della curva dei rendimenti, la Bank of Japan assicura che i tassi di interesse di breve termine rimangano negativi allo -0,1% e che i tassi sui titoli di stato giapponesi oscillino attorno allo zero.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/KIMIMASA MAYAMA

Ti potrebbe interessare anche:

Germania, l’economia sotto Angela Merkel
Ecco come si è mossa la Germania nei 16 anni di Governo …
Alitalia, paga solo 50% stipendi
Il resto arriva dopo gara marchio I commissari Gabriele Fava, Giuseppe Leogrande …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: