Gio, 21 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Smart working, Orlando: “serve accordo quadro nazionale”

I tre capisaldi dovranno essere sicurezza nei luoghi di lavoro, sicurezza dei dati e diritto alla disconnessione

Per lo smart working serve un accordo quadro nazionale. Così ritiene il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, intervistato in occasione delle celebrazioni dei 120 anni della Camera del Lavoro di Empoli.

«Occorre vedere anche come evitare effetti sociali di carattere negativo. Serve un accordo quadro nazionale. Chiamerò le parti sociali nelle prossime settimane – ha annunciato Orlando, indicando quelli che dovranno essere i tre capisaldi dell’accordo quadro. – Se questo accordo quadro affronta i tre temi della sicurezza sui luoghi di lavoro, che diventano anche la casa; la sicurezza sui dati e responsabilità dei dati; diritto alla disconnessione, non c’è bisogno di una legge».

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/GIORGIO ONORATI

Ti potrebbe interessare anche:

Big Tech, le controllate hanno fruttato nel 2020 4,6 miliardi in Italia
Sono 13 mila i dipendenti impiegati, in crescita di tre mila unità …
American Airlines chiude il terzo trimestre sopra le attese
I ricavi operativi totali sono stati di 8,97 miliardi di dollari, contro i …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: