Lun, 18 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Coldiretti, giù i consumi nel 2020: crack da 124 miliardi

I consumi crollano dell’11,7% rispetto all’anno precedente e toccano il minimo dall’ultimo decennio a causa della pandemia. Profondo rosso per alberghi e ristoranti

I consumi degli italiani nel 2020 sono crollati dell’11,7% rispetto all’anno precedente e toccano il minimo dall’ultimo decennio per effetto delle restrizioni adottate per combattere la pandemia. A dirlo è un’ analisi della Coldiretti secondo cui l’emergenza Covid ha comportato un taglio di circa 124 miliardi.

E’ profondo rosso per alberghi e ristoranti con un calo del 40,6%, seguiti dai trasporti che si riducono del 24,5% e dalle spese per ricreazione e cultura che scendono del 22,5%. In controtendenza, solo i consumi alimentari delle famiglie tra le mura domestiche che fanno registrare un segno positivo e aumentano complessivamente del 1,9%.

La chiusura di bar e ristoranti ha travolto a valanga interi comparti dell’agroalimentare Made in Italy, con vino e cibi invenduti per un valore stimato dalla Coldiretti in 11,5 miliardi.

A pesare molto l’anno scorso è stata l’assenza del turismo straniero che ha comportato un tracollo per le mancate spese nell’alloggio, nell’alimentazione, nei trasporti, divertimenti, shopping e souvenir, secondo l’analisi.

Ora, occorre ripartire e il Recovery Plan è l’occasione giusta per rimettere in moto il Paese, investendo parte dei soldi in turismo e cibo che, secondo la Coldiretti, rappresentano le principali leve del Made in Italy.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Ti potrebbe interessare anche:

Bonus spesa, si può richiedere in cinque città italiane
Approvata una nuova tranche in alcuni Comuni italiani Sono stati riaperti i …
Ue, transizione energetica: rischio potenziale mille miliardi
Il rapporto del servizio studi del Parlamento Ue Secondo un rapporto predisposto …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: