Mar, 26 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Economia circolare, in campo 1,5 miliardi

Gli investimenti servono a conseguire gli obiettivi di riciclo fissati dalla normativa comunitaria che prevede che al massimo il 10% dei rifiuti finisca in discarica e che il 65% venga invece riciclato

1,5 miliardi di euro. A tanto ammontano gli investimenti messi in campo dal Governo italiano per l’economia circolare. Il 30 settembre il ministero della Transizione ecologica pubblicherà i decreti con i criteri di selezione dei progetti relativi agli investimenti per le infrastrutture a supporto della raccolta differenziata e per gli impianti di riciclo. Lo scopo è centrare gli obiettivi fissati a livello comunitario: massimo il 10% dei rifiuti deve finire in discarica e il 65% deve invece essere riciclato.

Come si legge nella nota ufficiale, gli investimenti comprendono misure di potenziamento, digitalizzazione e ammodernamento delle infrastrutture per la raccolta differenziata e si muovono secondo tre assi: infrastrutturazione della raccolta differenziata, impianti per il riciclo delle frazioni della differenziata e flussi critici.

«Bisogna migliorare sia la quantità che la qualità di quello che viene raccolto – ha detto il ministro Cingolani – e l’introduzione di nuove tecnologie faciliterà la raccolta per i cittadini».

Il 60% degli investimenti sugli impianti di riciclo andrà al Centro-Sud.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Bonus 600 euro, in arrivo l’indennità per i datori di lavoro
Spetta una tantum a chi ha l'onere della malattia dei lavoratori in …
Pagamento in contanti, cosa cambia nel 2022
Dal 1 gennaio scatta il nuovo limite a mille euro per i …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: