Gio, 21 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Vaccino J&J, arriva lo stop in Slovenia

Una ragazza di 20 anni è morta per un’emorragia cerebrale e coaguli di sangue pochi giorni dopo aver fatto il vaccino

La Slovenia ha sospeso temporaneamente le vaccinazioni con Johnson & Johnson dopo che una ragazza di 20 anni è morta per un’emorragia cerebrale e coaguli di sangue pochi giorni dopo aver fatto il vaccino. A raccomandare lo stop sono stati gli esperti che consigliano il Governo, secondo cui “potrebbe esserci un legame indesiderato tra la morte e la vaccinazione“, come ha riferito Bojana Beovic che guida il gruppo.

La Slovenia è il Paese dove più di 120.000 persone sono state vaccinate, circa il 47% del totale, uno dei livelli più bassi dell’Unione Europea.

Nel tentativo di aumentare i numeri, il Governo ha annunciato all’inizio di settembre che tutti i dipendenti pubblici dovranno essere vaccinati o guariti dal Covid-19 per continuare a lavorare dal 1° ottobre. La domanda di Johnson & Johnson è aumentata nelle ultime settimane perché è l’unico vaccino che non richiede due dosi.

Ora questo stop potrebbe creare degli ulteriori ritardi in una campagna di vaccinazione che già procede a rilento.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: JUSTIN TALLIS / AFP

Ti potrebbe interessare anche:

Best Global Brands: Tesla ha il maggior tasso di crescita. Tra gli italiani spiccano Gucci, Ferrari e Prada
Ai primi tre posti si piazzano Apple, Amazon e Microsoft. Il valore …
Covid, via libera in Ue allo Sputnik non prima del 2022
Mancherebbero ancora i dati necessari alle verifiche sull'efficacia. L'Italia però chiede un …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: