Gio, 21 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Un database per gli albergatori: è lotta all’evasione fiscale

Il ministro del Turismo annuncia la nascita di una banca dati nazionale per albergatori e affittuari: è l’ultima manovra per scongiurare i pagamenti in nero

Un archivio telematico ufficiale che riunisca hotel, bed & breakfast e immobili adibiti ad affitto breve: è la soluzione approvata ieri nel decreto siglato oggi da Massimo Garavaglia per regolarizzare il mercato alberghiero e il settore turistico.

Saranno integrati nel database, relativamente a ciascuna struttura ricettiva, tutti i parametri necessari per identificarla e riconoscerla formalmente, a partire dalla tipologia delle sue sistemazioni, la sua posizione geografica, il numero massimo di persone da accogliere e gli estremi dei titoli abilitativi, oltre ovviamente ai dati anagrafici di chi fornisce il servizio e al CIR (Codice Identificativo Regionale), o, in sua vece, un codice alfanumerico generato dalla banca dati stessa.

Sempre di codice alfanumerico, e più precisamente di “codice identificativo”, si parla per quanto riguarda il metodo di accertamento della regolarità della struttura e dei suoi proprietari, che – con l’eccezione dei locatori di immobili con contratti di durata inferiore a un mese – dovranno renderlo noto in ogni comunicazione inerente all’offerta e alla promozione dei servizi alla clientela: in caso di infrazione, si incorrerà in una multa compresa fra i 500 e i cinque mila euro.

L’iniziativa ha già ricevuto l’ok del Garante della privacy, ma si resta in attesa di un protocollo di intesa che unisca Stato, Regioni e Province autonome nella definizione dei criteri di ricettività extra-alberghiera.

di: Andrea BOSCO

FOTO: ANSA/CESARE ABBATE

LEGGI ANCHE: Berkshire Hathaway stima: hotel di lusso verso il +25%

LEGGI ANCHE: Confcommercio, ancora sotto i livelli pre-Covid la spesa per bar e ristoranti: -34 mld a fine anno

Ti potrebbe interessare anche:

American Airlines chiude il terzo trimestre sopra le attese
I ricavi operativi totali sono stati di 8,97 miliardi di dollari, contro i …
Best Global Brands: Tesla ha il maggior tasso di crescita. Tra gli italiani spiccano Gucci, Ferrari e Prada
Ai primi tre posti si piazzano Apple, Amazon e Microsoft. Il valore …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: