Gio, 21 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Bce, Lagarde: “i Governi devono gestire attentamente le riaperture”

Bce non deve reagire eccessivamente al caro energia e alla penuria nella catena di approvvigionamento ma occhio ai salari

«Grazie alla risposta eccezionale delle politiche di bilancio e monetarie stiamo assistendo ha una ripresa piuttosto rapida, invece che ad una lenta e dolorosa. Stiamo assistendo al più forte rimbalzo della crescita in Europa dal 1975 e ci attendiamo che il Pil torni ai livelli pre pandemia entro la fine di quest’anno». Lo ha affermato la presidente della Bce, Christine Lagarde.

Ma i Governi devono “gestire attentamente le riaperture” dell’economia, mentre si assiste a “frizioni e rincari”. «Stiamo vedendo aumenti dei prezzi dell’energia e penurie nelle catene di approvvigionamento globali. Ci attendiamo che queste frizioni siano ampiamente transitorie, ma è difficile prevedere esattamente quanto dureranno», ha avvertito.

La Bce comunque non può reagire in modo eccessivo agli episodi di scarsità dell’offerta o all’aumento dei prezzi energetici, in quanto la politica monetaria non ha il potere di condizionare in modo diretto questi fenomeni. Ma la Lagarde ha precisato: «monitoreremo attentamente gli sviluppi dei salari e le aspettative di inflazione, per accertarci che queste ultime rimangano ancorate al 2%».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/SHAWN THEW

Ti potrebbe interessare anche:

Best Global Brands: Tesla ha il maggior tasso di crescita. Tra gli italiani spiccano Gucci, Ferrari e Prada
Ai primi tre posti si piazzano Apple, Amazon e Microsoft. Il valore …
Covid, via libera in Ue allo Sputnik non prima del 2022
Mancherebbero ancora i dati necessari alle verifiche sull'efficacia. L'Italia però chiede un …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: