Lun, 25 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Tartufo, ecco il nuovo “oro” alimentare

Il prezzo schizza a 4.000 euro al Kg. A pesare sono le condizioni climatiche avverse

Quotazioni record per il tartufo. Quello bianco ha raggiunto all’inizio della raccolta i 4.000 euro al chilo. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti che sottolinea come si tratta di valori mai toccati finora, pari anche al doppio di quelli delle annate più favorevoli.

A far innalzare il prezzo sono state le condizioni climatiche avverse segnate da un lungo periodo di assenza di precipitazioni: il pregiato tubero, precisa la Coldiretti, si sviluppa in terreni che devono restare freschi e umidi sia nelle fasi di germinazione che in quella di maturazione. Diventa sempre più difficile trovarlo e quindi i prezzi si alzano perché chi riesce a comprarlo si deve ritenere un privilegiato.

«Il tartufo è un fungo che vive sotto terra ed è costituito in alta percentuale da acqua e da sali minerali assorbiti dal terreno tramite le radici dell’albero con cui vive in simbiosi. Nascendo e sviluppandosi vicino alle radici di alberi come il pino, il leccio, la sughera e la quercia – spiega la Coldirettiil tartufo, deve le sue caratteristiche (colorazione, sapore e profumo) proprio dal tipo di albero presso il quale si è sviluppato. La forma, invece dipende dal tipo di terreno: se soffice il tartufo si presenterà più liscio, se compatto, diventerà nodoso e bitorzoluto per la difficoltà di farsi spazio».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Mobilità elettrica a due ruote, Piaggio sigla una partnership con BP
L'obiettivo è accelerare in Europa, India e Asia, contribuendo anche alla riduzione …
HSBC, gli utili battono le attese: +75% nel terzo trimestre
Gli analisti avevano previsto un aumento degli utili pari a +22,8%. Delude …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: