Sab, 04 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Campari, +27% le vendite nei primi 9 mesi. L’Aperol va a ruba in Cina e Messico

Nel solo terzo trimestre le vendite nette sono migliorate del 12,8% (+27,3% rispetto allo stesso periodo del 2019) e l’ebit del 16,2% (+29% sul 2019)

Campari cresce a doppia cifra. Le vendite nette nei primi 9 mesi dell’anno sono state pari a 1,575 mld di euro (1,566 la stima del consenso), +27,3% su base organica rispetto a un anno prima e +24% rispetto allo stesso periodo del 2019.

L’ebit rettificato ha raggiunto quota 359,8 milioni (+54,2% sul 2020 e +31,7% sul 2019, 359,2 milioni la stima del consenso) e l’utile netto prima delle imposte rettificato è cresciuto del 56,1% a 343,3 milioni. Nel solo terzo trimestre le vendite nette sono migliorate del 12,8% (+27,3% rispetto allo stesso periodo del 2019) e l’ebit del 16,2% (+29% sul 2019).

Il debito finanziario netto è ammontato a 926 milioni al 30 settembre, in calo di 177,8 milioni rispetto a 1.103,8 milioni al 31 dicembre 2020.

Molto positive le performance di Aperol che segna +29,9% nei primi 9 mesi dell’anno per il boom in nuovi in mercati come Cina e Messico. Anche il brand Campari ha registrato una forte crescita, +28,4% in tutti i principali mercati. 

«Prevediamo che la dinamica positiva dei brand e il mix di vendite favorevole continuino nell’ultimo trimestre, contribuendo a compensare parzialmente l’intensificarsi della pressione sui costi dei materiali e sui costi logistici, i maggiori investimenti in brand building e il phasing dei costi di struttura – ha detto il ceo Bob Kunze-Concewitz. – Guardando oltre l’anno in corso, sebbene permanga incertezza in relazione all’evoluzione della pandemia e ai suoi effetti indotti come le tensioni logistiche e la crescente pressione sui costi dei materiali, benché mitigata dal miglioramento delle prospettive per i costi di acquisto dell’agave, rimaniamo fiduciosi sul solido andamento del nostro business». 

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Ti potrebbe interessare anche:

Smart working: in un anno aumentata la produttività nel 57% delle aziende
Secondo la ricerca il lavoro da casa o ibrido aumenterebbe anche le …
Smart Axistance e-Well: l’app di telemedicina per i dipendenti delle imprese
A lanciare il progetto destinato alle imprese Enel X e il Policlinico …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: