Lun, 06 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

BNP Paribas, +32% per l’utile trimestrale, oltre le attese

I ricavi sono saliti del 4,7% a 11,40 miliardi di euro, al di sopra degli 11,22 miliardi attesi dal mercato. Dinamica Bnl, l’attività commerciale in Italia

Trimestrale oltre le attese per BNP Paribas, una delle 6 banche più solide al mondo secondo la valutazione della società di rating Standard & Poor’s. L’utile netto del gruppo si attesta a 2.503 milioni di euro, in incremento del 32,2% rispetto al terzo trimestre 2020 e del 29,2% rispetto al terzo trimestre 2019. Il risultato è superiore ai 2,23 miliardi di euro stimati dagli analisti, secondo dati Refinitiv.

Quanto ai ricavi sono saliti del 4,7% a 11,40 miliardi di euro, al di sopra degli 11,22 miliardi attesi dal mercato. Spiccano i guadagni di Equity & Prime Services (ovvero l’attività di trading azionario), che si sono attestati a 835 milioni di euro, registrando un aumento del 79,3% rispetto al terzo trimestre 2020.

Il costo del rischio, che riflette gli accantonamenti contro i prestiti deteriorati, è sceso del 43,3% a 706 milioni di euro. Risultato positivo anche quello sulla solidità patrimoniale, con il cet 1 ratio al 13% (+10 punti base rispetto a quanto fatto registrare alla fine di giugno).

«I risultati di BNP Paribas sono solidi e ne confermano il potenziale di crescita al di là della fase attuale di ripresa – ha commentato Jean-Laurent Bonnafé, amministratore delegato del gruppo. – Il proseguimento della trasformazione digitale e industriale consente al gruppo di essere ogni giorno più efficace e in linea con le nuove esigenze dei clienti, grazie a una presenza e a servizi sempre più articolati».

Inoltre la più grande banca francese ed europea avvierà un programma di riacquisto di azioni proprie per 900 milioni di euro a partire dal prossimo primo novembre e non oltre l’8 febbraio 2022. Proprio per quella data è prevista la presentazione della nuova strategia insieme ai risultati complessivi del 2021.

Per quanto riguarda la controllata italiana BNL, gli impieghi sono in calo dello 0,8% rispetto al terzo trimestre 2020, ma sono in crescita dell’1,4% sul perimetro, al netto dei crediti deteriorati. I depositi crescono del 9,6% rispetto al terzo trimestre 2020, la raccolta indiretta aumenta del 13,2% rispetto al 30 settembre 2020, grazie a un significativo incremento delle masse nei fondi di investimento (+22,9%) e all’aumento della raccolta nell’assicurazione sulla vita (+6,8%).

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Ti potrebbe interessare anche:

Case vacanza, cresce il trend di acquisto: 6,4% sul totale delle compravendite 
La maggior parte degli acquirenti di case vacanza sono coppie e famiglie (84,1%), mentre i …
Banca Mediolanum, la raccolta netta a novembre sale a 467 milioni 
Il totale da inizio anno arriva a 7,89 miliardi Continua a crescere …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: