Mer, 08 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Patto di stabilità, a Bruxelles il vertice dei ministri delle Finanze

Austria contraria a eccezioni sui debiti. Gentiloni: “riduzione necessaria ma deve avere ritmi realistici”

Si tiene oggi all’Eurogruppo a Bruxelles la discussione dei ministri delle Finanze europei sulla riforma del patto di Stabilità e crescita.

Il ministro austriaco Gernot Bluemel ha affermato entrando che l’Austria è “contraria a ulteriori eccezioni” nelle regole sui conti pubblici Ue per poter contrarre ulteriori debiti. «Durante l’estate – ha specificato il ministro – abbiamo lanciato una cosiddetta alleanza della responsabilità che ha l’obiettivo di abbassare gradualmente i livelli di indebitamento degli Stati. Questo è importante per avere un margine sufficiente per la prossima crisi».

Bluemel ha aggiunto che la questione della stabilità e sostenibilità è importante per tutta l’Europa.

Il commissario Ue agli Affari Economici Paolo Gentiloni ha spiegato che la riduzione del debito “è necessaria” ma deve avere “ritmi realistici“: «non mi aspetterei soluzioni in tempi rapidissimi ma oggi è un avvio di questa discussione».

Il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire ha dichiarato: «prima della crisi avevamo un massimo di 30-40 punti di scarto tra i Paesi più indebitati della zona euro e gli altri Paesi, alla fine della crisi abbiamo un livello di debito pubblico che raggiunge i 100 punti in alcuni Stati della zona euro. Quindi non si può considerare che la situazione sia la stessa, lo status quo è impossibile».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Smart working nel privato, accordo raggiunto tra Governo e parti sociali
Ecco il protocollo per il settore privato: dal riposo agli straordinari Arrivano …
Ue, svolta sui rider: verso l’assunzione di quattro milioni come dipendenti
La proposta della Commissione sarà presentata domani Bruxelles prepara la grande rivoluzione …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: