Ven, 03 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Inps, in calo il numero delle aziende attive: -2,33% nel 2020

Il maggior decremento si verifica nel Molise, Liguria e Toscana. Sempre nel 2020 la somma totale dei contributi annui è di circa 126 miliardi di euro, con una variazione percentuale pari a -8,3% rispetto all’anno precedente

Cala il numero delle imprese attive nel 2020. Quelle del settore privato non agricolo che sono risultate attive sono 1.614.243, in diminuzione del 2,33% rispetto al 2019. Lo ha reso noto l’Inps.

A livello regionale, il maggior decremento si verifica nella regione Molise (-4,23%), seguita dalla Liguria (-3,99%) e dalla Toscana (-3,71%). Le regioni che hanno registrato la minor diminuzione sono Sicilia (-0,31%), Campania (-0,43%) e Calabria (-1,35%).

Sempre nel 2020 la somma totale dei contributi annui è di circa 126 miliardi di euro, con una variazione percentuale pari a -8,3% rispetto all’anno precedente.

E’ la Lombardia il territorio che vanta il maggior numero di aziende, il 17,23% del totale, mentre quella con minore presenza è la Valle d’Aosta con lo 0,26%. Anche le posizioni lavorative sono maggiormente concentrate in Lombardia e nel Lazio con percentuali pari, rispettivamente, al 25,59% e al 12,91%. Il minor numero di posizioni lavorative si trova in Valle d’Aosta, con lo 0,17%.

I contributi annui sono stati maggiormente versati nelle regioni del Nord-Ovest, con 52,1 miliardi di euro complessivamente versati nel 2020. A seguire le regioni del Nord-Est con 30,7 miliardi, quelle del Centro con 27,0 miliardi, quelle del Sud con 11,8 miliardi e infine quelle delle Isole con 4,6 miliardi di euro.

Le imprese maggiori riguardano il commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli, che ingloba il 22,31% di quelle totali, seguite dalle attività manifatturiere, di cui fanno parte il 15,34% delle imprese, e da quelle relative ai servizi di alloggio e di ristorazione, con il 14,27% delle imprese. I primi due settori si invertono per quanto riguarda le offerte di lavoro che sono di più nel manifatturiero che nel commercio all’ingrosso.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/CLAUDIO PERI

Ti potrebbe interessare anche:

Immacolata, 10 milioni di italiani in viaggio ma il 92% resterà in Italia
La meta preferita saranno le località d'arte. La spesa si attesterà sui 416 …
Censis, boom di poveri a causa del Covid: +104,8% nel 2020. Ma molti sono ancora negazionisti
Per tre milioni di italiani il Covid non esiste Il Covid ha …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: