Lun, 17 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Germania, Tesla dice no ai sussidi per costruire la fabbrica di batterie e rinuncia a 1,14 miliardi di euro

La società prevede di investire fino a 1,2 miliardi di yuan per espandere la capacità di produzione della sua fabbrica di Shanghai. L’espansione consentirà di aggiungere quattro mila dipendenti

Tesla si rafforza nell’elettrico ma decide di far leva solo sulle sue forze. Ha infatti rinunciato a 1,14 miliardi di euro di sussidi governativi a cui avrebbe avuto diritto per la costruzione di una fabbrica di batterie in Germania. Lo ha detto la portavoce dell’azienda: «Tesla ha informato il Ministero federale dell’economia e il Ministero dell’economia del Brandeburgo che sta ritirando la sua domanda IPCEI per il finanziamento statale per la fabbrica di batterie a Grünheide».

Tuttavia Tesla sta rispettando i suoi piani per Gigafactory Berlin-Brandenburg e sta investendo cinque miliardi di euro nell’impianto.

Non solo. Tesla prevede di investire fino a 1,2 miliardi di yuan (circa 170 milioni di euro) per espandere la capacità di produzione della sua fabbrica di Shanghai, secondo quanto riportato dal quotidiano Beijing Daily. L’espansione consentirà alla società di aggiungere quattro mila dipendenti nel sito produttivo, portando il numero di persone che l’impianto può impiegare a 19.000. Non ci dovrebbero essere modifiche ai modelli che la fabbrica attualmente produce, mentre non è stato specificato di quanto sarà aumentata la capacità produttiva.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/JOHN G. MABANGLO

Ti potrebbe interessare anche:

Indennità di disoccupazione per gli autonomi dello spettacolo, come richiederla
La tutela introdotta dall'Inps, denominata Alas, consiste in un contributo pari al …
Cassa integrazione, che cosa cambia?
Ampliamento della platea e abbassamento del requisito di anzianità sono fra le …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: