Lun, 17 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Il Tamagotchi compie 25 anni

Per l’occasione Bandai ha lanciato una nuova edizione Smart dell’ovetto

Quando gli smartphone erano ancora un vago sogno di fantascienza, un antesignano dei nostri odierni device riempiva già i momenti morti delle nostre giornate. Parliamo del Tamagotchi, il giochino giapponese che consentiva di accudire un virtual pet. Questo ovetto compie 25 anni e per l’occasione Bandai, il produttore della holding Bandai Namco, ha lanciato una nuova edizione speciale. Un Tamagotchi Smart che farà sognare chi è cresciuto con gli animaletti di pixel ma anche chi non ne ha mai avuto l’occasione.

Il Tamagotchi arriva in Giappone il 23 novembre 1996 ma si affaccia sul mercato mondiale solo l’anno seguente. Un semplice ovetto di plastica che consentiva di allevare un animaletto pixelato. La particolarità del gioco era la sua impostazione “realista” che in qualche modo umanizzava il cucciolo imprigionato nel dispositivo: accudire il virtual pet, dargli da mangiare, portarlo a passeggio, giocare con lui e controllare che dormisse a sufficienza non erano semplici opzioni di gioco ma azioni che potevano determinare la vita (o la morte) dell’animale.

Un approccio al gioco che avrebbe portato alla vendita, fino a marzo 2021, di 83 milioni di Tamagotchi in tutto il mondo. La nuova versione smart non si allontana molto da quella originale ma la integra con le tecnologie più moderne, dal contapassi al touch screen. Il dispositivo si presenta come uno smartwatch per portare sempre con sé il proprio cucciolo virtuale.

Negli anni l’universo parallelo di Tamagotchi ha ospitato anche personaggi illustri, da PacMan a HelloKitty alle edizioni di Star Wars ed Evangelion (il cosiddetto Evatchi). Oltre al mondo contenuto nell’ovetto, negli anni sono nati poi dei “mondi paralleli”, come i cimiteri virtuali nei quali i giocatori ricordavano i propri pet. Non sono: molti hanno colto la palla al balzo per collegare il Tamagochi a un’app e interagire con altri utenti (si tratta della versione Tamagotchi Meets).

Per chi non volesse investire in un nuovo ovetto, sugli app store di Apple e Android è disponibile anche l’applicaizone My Tamagotchi Forever, per giocare ovunque dal proprio telefono.

di: Maranna MANCINI

FOTO: ANSA

Potrebbe interessarti anche:

Cassa integrazione, che cosa cambia?
Ampliamento della platea e abbassamento del requisito di anzianità sono fra le …
Ita, il nuovo aereo è dedicato a Fausto Coppi
Dopo Rossi e Mennea, è il turno del ciclista cinque volte vincitore …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: