Lun, 17 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Istat, a ottobre +35 mila occupati. Disoccupazione in salita al 9,4%

Tra i giovani scende al 28,2%. Il tasso di inattività scende al 35,2% (-0,2 punti)

Crescono occupati e disoccupati in Italia, mentre diminuiscono gli inattivi. Lo rivela l’Istat, secondo cui ad ottobre gli occupati erano 22 milioni 985 mila, con un aumento di 35 mila unità su settembre e di 390 mila unità su ottobre 2020.

La crescita degli occupati sul mese riguarda solo gli uomini (+36 mila), esattamente come a livello tendenziale con 271 mila occupati in più (+118 mila le donne).

Il tasso di occupazione è al 58,6%. Rispetto a gennaio 2021, l’incremento supera i 600 mila occupati ed è dovuto esclusivamente alla ripresa del lavoro dipendente. Rispetto ai livelli pre-pandemia (febbraio 2020) il numero di occupati è inferiore di quasi 200 mila unità. 

Il tasso di disoccupazione sale al 9,4% (+0,2 punti), nonostante tra i giovani scenda al 28,2% (-1,4 punti). Rispetto a ottobre 2020 cala però di 0,6 punti.

La diminuzione del numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni, registrata a ottobre rispetto al mese precedente (-0,6%, pari a -79 mila unità), è generalizzata sia per sesso sia per classe d’età. Il tasso di inattività scende al 35,2% (-0,2 punti). Rispetto ad un anno fa, ad ottobre 2020, diminuisce sia il numero di persone in cerca di lavoro (-5,6%, pari a -139 mila unità), sia l’ammontare degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-3,1%, pari a -425 mila), valore quest’ultimo che era aumentato in misura eccezionale all’inizio dell’emergenza sanitaria.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: Ansa

Ti potrebbe interessare anche:

Enigma, all’asta il diamante nero da Guinness
Ha dimensioni simili a un fermacarte e potrebbe raggiungere fra i tre …
Indennità di disoccupazione per gli autonomi dello spettacolo, come richiederla
La tutela introdotta dall'Inps, denominata Alas, consiste in un contributo pari al …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: