Lun, 24 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Cina, rallenta il Pmi servizi ma rimane in fase espansiva

L’indice Pmi servizi si rafforza in Giappone. La componente dei nuovi ordini al record da gennaio 2020

Rallenta il settore dei servizi in Cina a causa dell’aumento delle pressioni inflazionistiche e ai continui casi di contagi da Covid-19. E’ quanto emerge dall’indice PMI dei servizi elaborato da Caixin/Markit, sceso a novembre a 52,1 punti dai 53,8 punti di ottobre. Il dato è stato inferiore alle attese degli analisti che avevano previsto un valore a 53 punti ma rimane comunque al di sopra dei 50 punti, linea di demarcazione tra fase di contrazione – valori al di sotto – e fase di espansione – valori al di sopra. Il dato è stato inferiore alle attese degli analisti, che avevano previsto un valore a 53 punti.

Sempre nel mese di novembre l’indice Pmi dei servizi del Giappone stilato da Jibun Bank-Markit è invece balzato a 53 punti, dai 50,7 punti di ottobre. Il dato conferma la fase di espansione, in quanto superiore ai 50 punti. A fare da traino è stata a componente dei nuovi ordini che si è attestata al valore più alto dal gennaio del 2020.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/STRINGER CHINA OUT

Ti potrebbe interessare anche:

Ivass, scoperti 219 siti irregolari di assicurazione nel 2021
Il 71% è offline, in calo rispetto al 2020 Diminuiscono i siti …
Bankitalia, nel 2020 fallite 7.400 imprese
Diminuiscono i numeri, sono meno rispetto al periodo pre-covid Banca d'Italia ha …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: