Sab, 22 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Istat, riviste al rialzo le stime economiche: Pil a +6,3% nel 2021 e +4,7% nel 2022

Gli investimenti ed i consumi sosterranno la ripresa. L’inflazione dovrebbe indebolirsi nella seconda parte del 2022

+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo. Sono queste le previsioni economiche dell’Istat sul futuro dell’Italia per questo biennio, riviste al rialzo rispetto a quanto stimato a giugno quando si parlava di +4,7% e +4,4%.

Gli investimenti sosterranno la ripresa con una intensità più accentuata quest’anno (+15,7%) rispetto al 2022 (+7,5%). Anche i consumi delle famiglie segneranno un deciso incremento (+5,1% e +4,8%).

L’evoluzione dell’occupazione, misurata in termini di Unità di lavoro, seguirà il miglioramento dell’attività economica con un aumento più accentuato nell’anno corrente (+6,1%) rispetto al 2022 (+4,1%). L’andamento del tasso di disoccupazione rifletterà invece la progressiva normalizzazione del mercato del lavoro, con un incremento nel 2021 (9,6%) e una riduzione nel 2022 (9,3%).

Le pressioni inflative dovrebbero proseguire nei prossimi mesi, fino a un’attenuazione prevista nella seconda parte del 2022. Nella media del 2021, il deflatore della spesa per consumi finali delle famiglie è previsto a +1,8% mentre il deflatore del Pil dovrebbe essere +1,2%; nel 2022 sono stimati rispettivamente a +2,2% e +1,9%.

Lo scenario paventato dall’Istat tiene conto degli effetti degli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, dell’orientamento ancora espansivo della politica monetaria e dell’assenza di significative misure di contenimento delle attività sociali e produttive legate all’emergenza sanitaria.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

ANNA, il nuovo agente virtuale per l’assistenza ai clienti sviluppato per Findomestic
Il software è stato sviluppato da Interactive Media: riconosce il cliente e …
Parità di genere nei ruoli di potere: in Italia solo il 3% di donne Ceo
Secondo il report di Ewob l'obiettivo del 40% delle donne nei Cda …


   

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: