Mar, 25 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Wall Street è nervosa dopo i dati del mercato del lavoro Usa

A novembre sono stati creati solo 210 mila nuovi posti. Positive le piazze europee

Wall Street inizia la giornata nervosa. Dopo una partenza intonata al rialzo, tutti i principali indici viaggiano in calo, con oltre -1% per il Nasdaq, -0,33% il Dow Jones e -0,25% lo S&P 500.

Tutta colpa dei risultati molto sotto le attese del mercato del lavoro negli Usa che a novembre ha visto la creazione di soli 210 mila nuovi posti (guarda qui).

Tra i titoli si segnala il crollo del’11% di Didi. Il colosso cinese ha annunciato che inizierà il delisting dalla Borsa di New York e pianificherà invece la quotazione a Hong Kong (leggi qui). In calo anche Tesla (-3% a 1.058 $) con Elon Musk che ha ceduto altre azioni per oltre un miliardo di dollari portando il totale di azioni vendute da inizio novembre a quasi 11 mld (ne abbiamo parlato qui).

Positivo invece l’andamento delle piazze europee. Il Ftse Mib cresce dello 0,63%, il Dax dello 0,54%, il Cac dello 0,37%, il Ftse 100 dello 0,48% e lo Stoxx 600 dello 0,51%. 

In forte crescita i prezzi del petrolio dopo che l’Opec e un gruppo di produttori di petrolio guidati dalla Russia hanno deciso di continuare a pompare più greggio: il Wti sale a 68,9 dollari al barile (+3,6%), il Brent a 72,3 (+3,8%).

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/JUSTIN LANE

Ti potrebbe interessare anche:

Piazza Affari risolleva la testa e chiude con il segno più
Giù Leonardo e Diasorin. Bene le banche Piazza Affari chiude con il …
Confesercenti lancia l’alert: “l’instabilità politica potrebbe costare 0,2 punti di Pil”
Il nuovo volto del Quirinale deve rilanciare la fiducia di famiglie e …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: