Mer, 26 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Il canale Reddit Antiwork che parla di sfruttamento sul lavoro

Sulla piattaforma, diffusissima negli Stati Uniti, milioni di persone condividono esperienze professionali e sfoghi

I social sono uno strumento privilegiato per analizzare la stato del mondo del lavoro. Un interessante spaccato in tal senso è quello offerto da Antiwork, il subreddit (ossia un canale) di Reddit nel quale gli utenti sfogano frustrazioni, condividono esperienze e documentano vicende con un filo comune: le condizioni di lavoro ingiuste e lo sfruttamento dei dipendenti.

Il canale è attivo dal 2010 e fino all’arrivo del Covid contava 100mila iscritti. L’arrivo della Pandemia ha decisamente scoperchiato un vaso di pandora su molte condizioni lavorative ai limiti (quando non oltre) la legalità, oltre a innescare nelle persone una serie di riflessioni professionali e private in merito. Lo dimostra anche il fatto che ad oggi Antiwork comprenda 1,25 milioni di iscritti.

Dagli screenshot di conversazioni con i propri superiori alle condizioni contrattuali delle offerte di lavoro, le testimonianze della piattaforma sono tantissime e spesso avvilenti. Come riporta Il Post, non mancano poi racconti di licenziamenti che assumono una funzione quasi catartica e liberatoria per chi, dopo anni di sottomissione, decide di abbandonare un lavoro sbagliato.

A tal proposito, il dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti riporta che a settembre 2021 sono 4,4 milioni gli americani che hanno abbandonato il proprio posto di lavoro. Un trend in netta crescita rispetto al mese precedente (150mila in più) e al 2020 (1,13 milioni in più), che trova un racconto approfondito anche grazie a canali come questo.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA

Potrebbe interessarti anche:

Lavoro, il retail continua a soffrire
Secondo un'analisi condotta dall'agenzia Jobtech il settore della vendita al dettaglio è …
Anche Falcone e Borsellino nella Collezione Numismatica 2022
17 monete celebrano avvenimenti storici e personaggi cardine della cultura italiana. C'è …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: