Mer, 19 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Tim, Vivendi: “aperti al controllo statale se strategico”

Il portavoce del gruppo francese ha rilasciato un’intervista: “azienda torni ad essere protagonista di sviluppo e innovazione”

Tim vuole crescere e lo vuole fare sfruttando le opportunità che darà il Pnrr. A renderlo noto è un portavoce di Vivendi in un’intervista a La Repubblica.

«Puntiamo a riportare Tim in una traiettoria di crescita garantendo gli investimenti, i lavoratori e ponendo le condizioni per cogliere al meglio tutte le opportunità che si creeranno con il Pnrr – ha dichiarato il portavoce del gruppo francese, primo azionista di Telecom Italia con il 23,8% del capitale. – Vivendi è interessata a qualsiasi soluzione che promuova l’efficienza e la modernità della rete, preservando il valore del proprio investimento. In questa prospettiva l’ipotesi di un controllo statale della rete, se fosse propedeutico a un progetto strategico a guida istituzionale, verrà certamente valutata con apertura».

«Vivendi è un azionista affidabile e di lungo termine foriero di un dialogo costruttivo volto a rafforzare Tim, con l’obiettivo di lavorare a fianco delle istituzioni italiane nell’interesse di tutti gli stakeholder – aggiunge. – La priorità è che l’azienda torni a essere protagonista di sviluppo ed innovazione, puntiamo a riportare Tim su una traiettoria di crescita. Bisogna coniugare la necessaria innovazione tecnologica del Paese con il rilancio di uno dei più rilevanti gruppi italiani» – conclude.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Ti potrebbero interessare anche:

Bonus casalinghe 2022, tutto quello che c’è da sapere
Entro il 31 marzo dovranno essere presentati i progetti per il bando …
Quanto vale la Supercoppa italiana?
Quest'anno se la giocano Inter e Juve, che hanno vinto rispettivamente  la …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: