Lun, 24 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Massimo Ferrero, quanto guadagna il patron della Sampdoria

Lo stipendio del presidente blucerchiato arrestato per bancarotta

Massimo Ferrero è stato arrestato con l’accusa di bancarotta (leggi qui) e poco dopo si è dimesso da presidente della Sampdoria.

Ironico e sopra le righe, Ferrero è entrato nel mondo del calcio come patron dei blucerchiati genovesi ed è diventato subito un personaggio riconoscibile in tutto il Paese, soprannominato Er Viperetta a Roma.

Ma quanto guadagna Massimo Ferrero? Come guida della Samp secondo quanto si apprende da Money.it, avrebbe investito circa tre milioni di euro sotto forma di prestito. Controlla il club tramite la Sport e Spettacolo Holding, dove sono presenti anche le sue società cinematografiche Eleven Finance, V Production e Do & Go.

Secondo un’inchiesta di Repubblica le aziende di Ferrero avrebbero un fatturato pari a 10 milioni.

Come presidente, riceve 20 mila euro all’anno mentre per il ruolo di amministratore delegato il compenso è di 960 mila euro. Il totale ammonta a quasi un milioni di euro.

Grazie al raggiungimento di alcuni obiettivi, secondo il Secolo XIX, nell’ultimo anno il suo stipendio lordo sarebbe stato di 1,4 milioni.

Tuttavia i suoi affari non sembrano essere proprio cristallini: prima dell’arresto, aveva subito un sequestro di beni da parte della procura di Roma ed era stato rinviato a giudizio per i capi di accusa di appropriazione indebita, autoriciclaggio, utilizzo di fatture false e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita. Secondo l’accusa infatti, Ferrero avrebbe distolto dalle casse della Sampdoria oltre un milione di euro a seguito della cessione del centrocampista Pedro Obiang.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Ti potrebbe interessare anche:

Bankitalia, nel 2020 fallite 7.400 imprese
Diminuiscono i numeri, sono meno rispetto al periodo pre-covid Banca d'Italia ha …
Mobilità elettrica, Enel e Federdistribuzione siglano un protocollo d’intesa
L'obiettivo è favorire la diffusione della mobilità elettrica installando punti di ricarica …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: