Gio, 27 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Verso il 2022, tutti i bonus destinati ai giovani

Nella legge di bilancio sono state previste una serie di agevolazioni, dalla casa alla formazione

Nella bozza della Manovra a cui negli ultimi giorni sta lavorando il Governo in previsione della legge di Bilancio di fine anno, sono previste diverse misure dirette ai più giovani, che riguardano vari aspetti della vita quotidiana dalla casa al lavoro fino alla formazione.

Vediamo tutte le misure previste.

Dovrebbe essere prolungato il bonus casa under 36, l’agevolazione diretta a coloro che hanno meno di 36 anni e un Isee non superiore a 40mila euro annui. Con questo incentivo vengono azzerate le imposte di registro, ipotecaria e catastale e viene annullata l’imposta sostitutiva per i mutui erogati per tutti gli interventi di ristrutturazione e accrescimento dell’efficienza energetica dell’abitazione.

Per quanto riguarda gli affitti, è previsto il bonus under 31 riservato alle persone comprese tra 20 e, appunto, 31 anni e con Isee pari o inferiore a 15.493,71 euro. Tramite questa agevolazione si ha diritto a una detrazione dell’imposta lorda pari al 20% dell’ammontare delle spese dell’affito entro un massimo di duemila euro. Il contratto può essere per l’intera unità immobiliare oppure per una porzione di essa ma non è valido per la casa principale dei genitori.

Per i 18enni è previsto il bonus cultura, che andava però richiesto entro il 28 febbraio 2022 e prevede 500 euro per acquistare musica, libri, quotidiani, visitare musei, biglietti di concerti, teatri, cinema e parchi. È valido anche per corsi di lingua straniera e di danza.

Dovrebbe essere confermato anche il bonus assunzioni con un ampliamento della platea. A oggi la misura riguarda un esonero al 100% dai contributi INPS per i datori di lavoro che assumono giovani sotto i 36 anni d’età, per la durata di 36 mesi, che diventano 48 mesi nelle regioni del Sud. L’esenzione è possibile fino a un massimo di 6mila euro e nel 2022 l’esonero contributivo dovrebbe essere esteso alle assunzioni di lavoratori subordinati indipendentemente dall’età anagrafica ma solo se provengono da aziende in crisi.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/LUCA ZENNARO

Ti potrebbe interessare anche:

La strana storia di SpiceDao, il gruppo di utenti che ha vinto all’asta lo storyboard di Dune
L'organizzazione si è accaparrata l'opera scritta dal regista Jodorowsky per realizzarne una …
Lavoro, il retail continua a soffrire
Secondo un'analisi condotta dall'agenzia Jobtech il settore della vendita al dettaglio è …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: